Se scarseggia l’acqua è colpa dell’Arnona

Possibili abbassamenti di pressione nelle zone servite da un acquedotto diverso da quello cittadino

Cali di pressione e difficoltà nell’erogazione dell’acqua nelle ore più critiche potrebbero verificarsi in questi giorni nelle frazioni di Caronno Corbellaro e Gornate Superiore, ma a Castiglione non c’è un’emergenza idrica, anche se in via prudenziale l’Amministrazione ha emesso un’ordinanza che vieta l’utilizzo di acqua potabile dalle 6 alle 22 per usi non domestici e legati all’igiene personale.

Il quadro disegnato dall’Ufficio tecnico comunale è abbastanza tranquillo e per quanto riguarda l’acquedotto cittadino, gestito dalla Castiglione Olona Servizi, non ci sono problemi. "Le due frazioni di Gornate Superiore e Caronno Corbellaro – spiega il responsabile dell’Ufficio tecnico – sono invece collegate all’acquedotto dell’Arnona, gestito da Sogeiva. Una scelta fatta per superare il ‘gap’ rappresentato dal dislivello della vallata dell’Olona. In questi giorni di difficoltà in molti comuni della provincia il prelievo dall’Arnona è più elevato e nelle zone allacciate si possono verificare cali di pressione o, soprattutto nei piani alti, temporanee mancanze d’acqua".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.