Spaccio di hashish, un arresto a Lonate

In corso una vasta operazione antidroga a livello nazionale, coordinata dai Carabinieri di Ascoli Piceno; un arresto anche nella bassa provincia

 

Alle
5 della mattina di venerdì 16 uomini della Compagnia
Carabinieri di Busto Arsizio hanno dato esecuzione a Lonate Pozzolo ad un’ordinanza di custodia in carcere e due
perquisizioni domiciliari, tutto a carico di nordafricani ivi residenti. L’intervento è avvenuto nell’ambito di un’operazione antidroga a
livello nazionale, scattata all’alba e coordinata dal Reparto Operativo di Ascoli Piceno, che ha visto impegnati circa 200 Carabinieri in
in cinque regioni (Abruzzo, Marche, Lombardia, Piemonte e Lazio).

Dodici in totale gli arrestati in tutta Italia (i nomi non sono stati rivelati per non compromettere il prosieguo dell’operazione), mentre alcuni complici sarebbero tuttora latitanti; trenta le perquisizioni effettuate, ma solo poche centinaia di grammi di droga sono stati sequestrati. In passato tredici chili di hashish erano stati intercettati sulle auto dei corrieri: il gruppo non teneva magazzini e cercava di maneggiare lo stupefacente per il tempo strettamente necessario a riceverlo e rivenderlo. Il gruppo era costituito in massima parte di marocchini, con qualche egiziano e tunisino; i nordafricani importavano considerevoli quantitativi di hashish, che poi complici italiani acquistavano principalmente nell’Ascolano e rivendevano al dettaglio. Fra gli arrestati, i marocchini risultavano in gran parte legati dall’appartenza a clan familiari e regionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore