Strade puzzolenti: i commercianti turano… i tombini

I Democratici di sinistra denunciano la condizione invivibile delle vie del centro e accusano la maggioranza

Dopo la denuncia di strade da terzo mondo, non ancora rappezzate, i Democratici di sinistra tornano alla carica con i tombini "puzzolenti"!

«Chi cammina per le vie del centro – si legge nel comunicato che porta la firma del segretario cittadino Marco Tuozzo – potrà notare i tombini coperti da carta e nastro adesivo, a mo di coperchio, per via delle esalazioni maleodoranti che dagli stessi promana.

Gli assessori ribadiranno che gli odori sono effetto della calura estiva che, ahinoi, accelera il processo di decomposizioni delle materie organiche e di alcuni problemi burocratici. La stragrande maggioranza sa, invece, che è colpa del mancato sdoppiamento della rete fognaria. Una promessa elettorale del Polo, evidentemente, non mantenuta. Acque chiare e scure, all’alba del nuovo millennio, si riversano, ancora, in un solo “calderone” producendo i “disguidi” sopra descritti nonché un inutile danno ambientale al lago.

Ora ci attendiamo ulteriori giustificazioni pseudo morali, scientifiche o “burocratesi”. Forse diranno, anche questa volta, che la colpa è dei DS e del gruppo consiliare i quali non collaborano mai, come gli altri, al progresso della città.

Infatti, in questa occasione, abbiamo volutamente omesso di turare il naso ai cittadini pantaloni».

Riceviamo e pubblichiamo

Ho appena letto l’articolo delle strade maleodoranti e vorrei precisare che l’odore è causato dalla siccità e mancanza d’acqua nei pozzetti della fognatura stradale, in quanto gli stessi se anche debitamente sifonati non essendo in presenza d’acqua danno libero sfogo ai cattivi odori.

Inoltre desidero far presente che quello degli odori forse rappresenta il minore dei mali, infatti il fondo delle strade di Gavirate è in condizioni penose (vedi incrocio con via xxv aprile, curva supermercato Unes, ecc.). Mi chiedo cosa stia aspettando l’amministrazione comunale ad intervenire per sanare una situazione molto gravosa.

F. Maconi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.