Tante feste per una sola Repubblica

Ecco tutti gli eventi organizzati in provincia per i 60esimo anniversario della Costituzione

Venerdì 2 giugno, sarà la festa delle Repubblica. Una ricorrenza importante, che quest’anno si carica di tanti significati nuovi. Perché? Prima di tutto perché questo è il 60esimo anniversario della nostra Repubblica, siamo quindi in un anno veramente speciale. E poi siamo a ridosso del referendum sulle modifiche costituzionali. Parlare di costituzione, quindi, non potrà che dare il via al confronto democratico, un aggettivo che respiriamo da 60anni, tra i partiti del sì e del no.

Ma come possiamo festeggiare un momento così importante? Partecipando ad un evento pubblico, ovviamente, ed in tutta la provincia sono veramente tanti. Partiamo da Varese: qui la prefettura, in collaborazione con comune e provincia, ha organizzato un ricco programma di eventi. Alle 10, in piazza Repubblica, si celebrerà l’omaggio delle autorità ai caduti, con i saluti del prefetto, del presidente della provincia e del subcommissario staordinario del comune. Poi alle 11, all’Aula Magna di via Ravasi dell’Insubria, ci sarà un concerto dell’orchestra giovanile studentesca. Accanto al concerto sono previsti anche due incontri: Leonardo Tomassoni parlerà delle “Radici mazziniane della Repubblica Italiana”, mentre Roberto Ghiringhelli discuterà il tema “2 giugno 1946: una difficile festa nazionale”. In seguito saranno premiati gli elaborati prodotti dagli studenti delle scuole superiori e laureati su temi inerenti la Costituzione e la storia della Repubblica.

Ai Giardini Estensi, dalle 10 alle 17, saranno allestiti stand a cura delle forze di polizia, vigili del fuoco, esercito e polizia locale. Per l’occasione saranno aperti al pubblico anche i saloni di rappresentanza del comune, per i quali sono previste due visite guidate che partiranno rispettivamente alle 10.30 ed alle 15 dal giardino antistante l’ingresso.

Dalle 10 alle 13, a Villa Recalcati, saranno aperti anche l’alloggio di rappresentanza del prefetto e i saloni della provincia, con visite guidate. Aperti anche diversi musei, qui tutte le informazioni a riguardo.

Oltre agli eventi organizzati dalla prefettura, sempre a Varese, c’è anche quello realizzato dal comitato per il "no" al referendum, chiamato "Salviamo la Costituzione". Musica, cabaret, disegni satirici e teatro, con tanti ospiti come Flavio Oreglio e Diego Parasole. Qui trovate tutte le informazioni su questa iniziativa.

Sabato 3 giugno, con inizio alle ore 18 (ingresso libero), al salone Renè Vanetti della cooperativa di viale Belforte (Varese), si terrà un concerto per la  festa della Repubblica dal titolo “Volti d’amore”. Il programma del concerto prevede: lettura di poesie di Yeats, Neruda, Pisolini, Cardarelli,  Antonia Pozzi, Buzzati, il Cantico dei Cantici. La voce recitante è di Angelo Mastri. Alla voce del soprano Maria Vittoria Lugli saranno affidate arie di Puccini, Verdi, Bellini dal Saranno suonate musiche di Satie, Mascagni, Verdi. Al pianoforte: Evelina Viola

Uscendo da Varese città, rimangono tante altre iniziative da segnalare. A Sesto Calende, ad esempio, il comitato per la memoria storica segnala l’evento organizzato dalle 11 al palazzo comunale, pensato interamente per i ragazzi, futuri custodi della Repubblica. Il sindaco incontrerà i giovani, consegnando la bandiera e la Costituzione ai diciottenni sestesi. Poi sarà servito un aperitivo, mentre suoneranno i ragazzi del gruppo Continual Drift. Nel frattempo ci sarà un’esibizione di breakdance con il gruppo Confusion, e la danza funky di Michela e le sue 7 ragazze. Infine alle 21, al cortile della biblioteca, il maestro Benaglia dirigerà il concerto vocale e strumentale del corpo musicale “G. Colombo”. A Sesto, comunque, gli eventi proseguiranno anche giovedì 15 giugno, incontrando Angelo Mattioni, docente della Cattolica di Milano, che discuterà il tema “Costituzione e riforme: un percorso da riaprire”.


Ricco anche il programma di Saronno. Alle 16, ad esempio, alla sala consiliare “Vanelli” di piazza Santuario 7, saranno esposti manifesti d’epoca e materiali dell’elezione della costituente dall’archivio storico comunale. Alle 16:30 sarà proiettato il filmato dell’istituto Luce sul referendum del 1946. Alle 17 è prevista una prolusione ufficiale del sindaco sul tema “Dallo Statuto alla Costituzione”, mentre alle 17:20 saranno consegnati alle scuole cittadine la bandiera tricolore e il volume “Da Solomno a Saronno”. La giornata si chiuderà alle 17:45 con un piccolo concerto da camera. Oltre a questi eventi il comune patrocina anche il raduno regionale dei paracadutisti d’Italia, che prevede l’alzabandiera alle 11 in piazza Libertà, l’inaugurazione alle 11:30 della mostra a villa Gianetti e l’inaugurazione alle 12 del monumento a loro dedicato in via Biffi. Per concludere alle 17 villa Gianetti ospiterà una conferenza storica di Renato Migliavacca.

A Legnano alle 10.15, in piazza, alzabandiera con esibizione del Corpo bandistico Città di Legnano. Alle 11.00, al Leone da Perego, inaugurazione della mostra a pannelli dedicata agli undici Presidenti della Repubblica e presentazione  del libro “Legnano e la Resistenza”, volume che raccoglie quattro testi sulla lotta antifascista in città divenuti ormai irreperibili: Legnano nella Resistenza, curato da Giorgio d’Ilario e Giuseppe Bruno; Rapsodia in tono minore, di Anacleto Tenconi, primo sindaco post Liberazione; Tre vite per la libertà, di Mauro Gavinelli; I fratelli Venegoni e la Resistenza operaia nel Legnanese, edito dalla Cgil Ticino – Olona.

Alla presentazione del libro, cui parteciperà il Sindaco di Legnano Maurizio Cozzi, interverranno il professor Enzo La Forgia, dell’istituto Storico della Resistenza e dell’Italia Contemporanea di Varese, e Dario Venegoni, giornalista e presidente dell’Associazione azionale ex deportati (ANED).

A Samarate è previsto un concerto della banda filarmonica samaratese, in piazza Italia dalle 21 (in caso di pioggia ci si sposterà in sala Pozzi a San Macario). Interveranno Antonio Pugliano e il soprano Stefania Bardelli, diretti dal maestro Silvano Scaltritti.

Sicuramente moltri altri comuni prevedono festeggiamenti simili. Ad esempio abbiamo già parlato del programma di Cardano al Campo. Uscendo da Varese provincia, invece, vi segnaliamo l’idea dela Consiglio di Zona 7 a Milano, che offrirà a tutti due spettacoli gratuiti al teatro Rosetum di via Pisanello 1. Alle ore 16 e alle ore 21 va infatti in scena uno spettacolo musicale che partendo dal Piemonte percorre tutta l’Italia con romanze d’opera e operetta e canzoni d’autore che caratterizzano le varie Regioni.  Protagonisti dello spettacolo alcuni eccellenti artisti del Laboratorio Lirico Europeo quali il soprano Tiziana Scaciga Della Silva, il tenore Ennio Bellani, il baritono Gianluca Alfano e il cantattore Walter Bubboli, accompagnati al pianoforte da Luis Baragiola. Allo spettacolo delle ore 21 interverrà anche il Coro Rosetum diretto da Debora Mori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.