Torna la Giornata del pane

L'associazione Italia-Israele Altomilanese rilancia in provincia l'iniziativa a favore della pace, resa purtroppo impossibile in Terrasanta dall'ostilità tra i governi

Riceviamo e pubblichiamo


L’anno
scorso in molti hanno partecipato con noi alla Giornata del pane,
convivendo il momento di festa e speranza tra donne israeliane e
palestinesi.

Dalle
Scuole alle Associazioni dei Panificatori, dalle Amministrazioni
Provinciali e Locali ai Parlamentari e Consiglieri Regionali di
ogni schieramento politico, dalle emittenti televisive alla stampa
locale, dalle diverse Associazioni ai singoli cittadini, tutti hanno
sostenuto con noi quella Giornata in collegamento diretto con Betania.

Quest’anno
la situazione è molto tesa e le nostre amiche hanno difficoltà
a incontrarsi a Betania e celebrare ancora questa festa di amicizia.
Ci sono tensioni e problemi, che rendono impossibile una Giornata a
Betania. Noi non vogliamo però fermarci e stiamo pensando di
organizzare comunque una festa qui, nella nostra provincia,
alla fine di settembre per costruire insieme un po’ di speranza per
quella terra e con la collaborazione di tutti la prepareremo e la
offriremo come gesto di amicizia alle numerose persone che stanno
lavorando per la pace. Sì, perché  sono numerose,
a partire da Angelica e Samar, ma la loro voce nei telegiornali è
coperta dal rumore degli attentati e della violenza.

Lanciamo
noi questo momento, se tutti ancora lo  vorranno. Sperando
l’anno prossimo di farla tutti insieme, ancora una volta, anche in
Terrasanta. Prepareremo il pane, lo offriremo, raccoglieremo i fondi
per i progetti di convivenza pacifica.

Per
l’Associazione Italia Israele Varese -Alto Milanese

Rossano
Belloni
Marilena
Lualdi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.