Trasporti pubblici, autisti sbadati… e maleducati

Una lettrice ci rinnova il suo parere negativo sulla conduzione del servizio autobus di Agesp

Riceviamo e pubblichiamo le osservazioni di una lettrice che ci aveva già scritto qualche tempo fa per lamentare lo stato dei trasporti pubblici in città.

Qui di seguito rimando la mia mail del 12/05/06, in quanto non ho ricevuto risposta, cosa che mi sembra veramente poco carina da parte vostra! (la lettrice si riferisce ad Agesp Trasporti, non a noi… ndr)

Aggiungo che nonostante io ormai utilizzi il servizio di pullman urbani di Busto Arsizio solo quando non ho alternative (circa una volta la settimana), il giorno 11.06.06 ho visto l’ennesimo *ordinario* disservizio: ho preso la corsa della linea 55 che dovrebbe passare alle 18.48 dalla fermata di via Foscolo e, all’altezza di della fermata di via Milazzo n. 40, ho guardato se c’era qualcuno che attendeva il pullman (in quanto mi era capitato di essere lasciata a piedi a quella fermata anche se ero proprio sotto il cartello) e *STRANAMENTE* è capitata la stessa cosa: ho visto la faccia di un povero ragazzo sbalordito dal fatto che il pullman gli fosse passato davanti senza fermarsi per farlo salire… allora ho gridato all’autista di fermarsi perchè c’era una persona che avrebbe dovuto salire sul pullman (normalmente sono una persona pacata ma ormai la mia pazienza riguardo all’incivile servizio di trasporti Agesp ha raggiunto il limite)…
L’autista non ha reagito bene alle mie grida e ha anche detto "l’autista sono io!" Non si direbbe visto che non fa il suo dovere! Alla fine, grazie al mio intervento, la persona  che
era alla fermata è riuscita a salire… Vorrei far presente che il servizio domenicale prevede il passaggio di un solo pullman all’ora e che se io non avessi urlato all’autista di fermarsi (incitandolo a fare nient’altro che il suo dovere) quella persona avrebbe dovuto aspettare un’ora per il pullman successivo (sempre che tanto per cambiare non avesse poi saltato la corsa)!
L’atteggiamento ostile e supponente di quell’autista che non ha cercato minimamente di scusarsi o di capire che la mia reazione forte era dettata da un FORTISSIMO malcontento (io ho motivato all’autista la mia reazione) mi ha dato ENORMEMENTE fastidio..
La sua reazione mi fa supporre che sappia di non ricevere richiami dai suoi superiori anche quando non fa bene il suo lavoro e se è così certamente il servizio non migliorerà MAI! Basterebbe un po’ di civiltà per evitare questi episodi (che gli autisti avessero rispetto degli utenti) ma se così non è *deve* essere la direzione a far capire che gli autisti non possono comportarsi come vogliono ai danni degli utenti!
Io credo di aver diritto ad una risposta da parte vostra se non in qualità di persona (dovrebbe già bastare questo!) almeno in qualità di utente pagante (ho pagato un abbonamento annuale che non sto usando perchè il servizio è indegno di questo nome…Vi rendete conto?!)

Distinti saluti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.