Tre scritti inediti per il Chiara 2006

Pietro Grossi, Marco Lodoli e Giordano Teboldi i tre finalisti. Premio alla carriera al filologo Dante Isella

Il Premio Chiara 2006 sarà ricordato soprattutto per gli inediti, letterari e politici. Bambi Bianchi Lazzati e Romano Oldrini, al consueto appuntamento dell’Eremo di Santa Caterina del Sasso, hanno annunciato i tre libri finalisti e la pubblicazione di tre scritti  inediti di Piero Chiara: due brevi racconti e un libro di proverbi erotici lombardi. L’inedito politico è rappresentato dal Comune di Varese e dal nuovo sindaco Attilio Fontana, presente all’eremo al tavolo degli organizzatori e non solo, pare, per cortesia, e dall’assenza di Marco Reguzzoni, per anni unico vero sostenitore della manifestazione (Il numero uno di Villa Recalcati ha comunque mandato i suoi saluti) e mai assente all’appuntamento di Leggiuno.

I tre finalisti prescelti, su un totale di ottanta libri arrivati alla giuria tecnica, sono: Pietro Grossi con “Pugni” (Sellerio), Marco Lodoli con “Bolle” (Einaudi) e Giordano Teboldi con “Io odio John Updike” (Fazi). Il vincitore finale sarà nominato il primo ottobre alle Ville Ponti con lo scrutinio dei voti in diretta.
Al filologo varesino e critico letterario Dante Isella il premio alla carriera.

A contorno del premio l’associazione “Amici di Piero Chiara” ha organizzato una serie di eventi tra cui le mostre dei manoscritti originali, la proiezione dei film “Il piatto piange” e ”Il cappotto di Astrakan”, tratti dai romanzi  dello scrittore di Luino, la presentazione del primo dei due “Meridiani” della Mondadori, curati da Mauro Novelli.
A Corrado Augias è stata affidata la lectio magistralis “Il mestiere di  scrivere e raccontare storie” (7 settembre); mentre il cantore Yiddish, Moni Ovadia e il filosofo della scienza Giulio Giorello discuteranno sul tema “in principio era il verbo” (12 settembre).
Per il Premio Chiara Giovani sono stati selezionati 28 racconti su 170 scritti pervenuti alla segreteria del premio. Il vincitore sarà scelto da una giuria popolare, composta da duecento lettori, italiani e ticinesi. La premiazione è prevista per il 17 settembre a Palazzo Estense.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.