Un “Arcipelago” per incontrare ritmi e culture

Inizia questa sera a Stabio "Festestate 2006" con concerti di musica reggae, africana, irlandese e rock

Al via “Festestate 2006”. Arrivato alla sua 16° edizione anche quest’anno rinnova l’appuntamento con musiche e culture del mondo.
Un appuntamento che prende il titolo di “Arcipelago” e oltre a diffondere buona musica vuole affermare i valori della cultura, della pace e del dialogo tra i popoli e vede la partecipazione di artisti internazionali.

La lunga kermesse parte questa sera, venerdì 10 giugno, nella Piazza Maggiore di Stabio e vede protagonisti gli Agricantus, un gruppo siciliano che proporrà i suoni del bacino mediterraneo, rinnovando le antiche tradizioni delle musiche popolari.
Il week-end di musica continua, sabato 11 giugno, con il maestro Giovanni Lindo Ferretti e con lo spettacolo “Tra dire e il mare…l’isola che non c’è” e la sua musica di grande prestigio.

Domenica 12  giugno, sarà invece dato spazio alla poesia con Mariano Deddia, Gianni Coscia, Silvia Cucchi, Saverio Miele, Diego Maschera e Luca Zanetti, artisti che interpreteranno le poesie del grande Fernando Pessoa accompagnandole con le note del jazz e della musica da camera nello spettacolo dal titolo “Nel mio spazio interiore. Omaggio a Fernado Pessoa”.

La "piccola isola" di suoni e culture si sposta poi a Chiasso dove, venerdì 16 giugno, continuano le serate d’intrattenimento in piazza del Municipio. Ad aprire le "danze", la cantante portoghese Sara Tavares e il suo ritmo funk and soul combinato ai sound africani e lusitani. 
Il palcoscenico sarà poi di Toots , colui che si definisce uno degli “architetti della musica popolare giamaicana”, accompagnato dal suo gruppo i “Toods and the Maytals”.
Si passerà infine ai veterani “Sud Sound System”  e ai ritmi della loro musica salentina. 

Sabato 17 giugno, ultima data del festival, si chiude nel modo migliore: ospiti i “Valvar”, un gruppo danese dai suoni elettronici che porteranno il pubblico nell’atmosfera dei tempestosi mari del nord coinvolgendolo in ballate e danze. A seguire, la musica indonesiana dei "Sambasunda": diciassette elementi che con i loro strumenti daranno a tutti la possibilità di scoprire i ritmi dell’Oriente.
Si tornerà poi nei paesi freddi con i "Dervish", gruppo irlandese che non mancherà di portare melodie, temi e canzoni delle loro affascinanti tradizione. Ed infine, sul palco una band che esprime energia pura: i “Radio Mundial”, con la musica funk, reggae e rock e un omaggio al celebre Santana. 

Per le serate del 9,10,11 giugno a Stabio e per quella del 16 a Chiasso, l’ingresso costa 15 franchi (10 euro) mentre per la serata di sabato 17 giugno l’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni è disponibile il numero di telefono +41.91.6950914 o è possibile visitare il sito all’indirizzo www.festaste.ch

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore