Un progetto per lo stadio, uno per il palaghiaccio

Scaduti i termini del bando per la riqualificazione dei due impianti. Sogliano ha presentato la proposta per l'Ossola, una società milanese quella per il PalAlbani

Sono due le proposte per la riqualificazione degli impianti sportivi cittadini, giunte all’ufficio contratti del Comune di Varese per la riqualificazione di stadio e palaghiaccio.
Oggi, venerdì 30 alle 12, scadeva infatti il termine per presentare progetti con la formula della "finanza di progetto" in merito ai due importanti impianti sportivi cittadini. All’orario di chiusura sono dunque arrivate una conferma e una gradita sorpresa.

La conferma è quella del Varese 1910 di Riccardo Sogliano, che si è presentato con la documentazione contenente il ben noto progetto disegnato dallo studio Paghera del quale sono già note le linee guida. La sorpresa (gradita) riguarda invece il palaghiaccio, per il quale in Comune è arrivata la proposta di una società milanese, la N.C.M. srl di Rozzano.

«Fiducioso? Direi piuttosto speranzoso» ha dichiarato il patròn biancorosso dopo aver consegnato il plico, quando ancora non sapeva di essere l’unico concorrente. «Ripeto per l’ennesima volta che il nostro progetto dev’essere quello di tutta la città e per questo sono contento che molta gente mi fermi per strada e mi chieda novità sul nuovo stadio. Io con i disegni però ho consegnato anche una lettera in cui ribadisco che, se non passasse la proposta la mia famiglia sarebbe costretta a lasciare, perchè non possiamo permetterci di mantenere una squadra in C2».
Sogliano ha quindi insistito sulla volontà di realizzare un’opera di questo tipo. «Io non voglio forzare i tempi e so benissimo che serviranno tutti i permessi e i piani per edificare il nuovo Franco Ossola. Voglio che tutto sia fatto alla luce del sole, è per questo che sono qui. L’importante è che ci sia la volontà di tutta la città per dare vita a questo progetto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore