Una guida agli agriturismi lombardi con oltre ottocento aziende censite

Il volume, realizzato dall'assessorato all'agricolura, è disponibile gratuitamente al "Pirellino" di viale Belforte

Quasi duecento pagine di informazioni sugli agriturismi lombardi, con ben 859 aziende censite. L’assessorato regionale all’agricoltura e l’Ersaf (Ente Regionale Servizi per l’Agricoltura e le Foreste) hanno realizzato “Agriturismo in Lombardia”, una volume di 192 pagine – tradotte anche in inglese e tedesco – che descrive le caratteristiche dei singoli agriturismi, offrendo l’indirizzo e le informazioni di base delle differenti strutture presenti in Lombardia.
La guida, stampata in circa 20mila copie, è reperibile gratuitamente presso lo “Spazio Regione” di viale Belforte. Varese è la quinta provincia per il numero di agriturismi censiti, con 66 aziende. Al primo posto c’è Brescia, con 185 aziende, seguita da Mantova (135), Pavia (112) e Bergamo (94). Più indietro troviamo invece Milano (58), Sondrio (56), Cremona (54), Lecco (44), Como (41) e Lodi (14).

Con “Agriturismo in Lombardia” la Regione dimostra ancora una volta la sua attenzione nei confronti di questa realtà in forte espansione, se è vero che la crescita numerica annua degli agriturismi in Italia è nell’ordine del 6-7% l’anno. Dal 1995 ad oggi, infatti, le aziende agrituristiche su tutto il territorio nazionale sono più che raddoppiate, passando dalle circa seimila di metà anni ’90 alle oltre 13mila di oggi. Si tratta di una crescita assecondata dalle istituzioni, spesso anche con interventi finanziari diretti, come nel caso della stessa Regione Lombardia, che negli ultimi cinque anni ha stanziato oltre 22 milioni di euro a favore di 382 strutture agrituristiche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.