Via al Mucci-bis: 5 volti nuovi, Fassa la “star”

Confermati Caravati, Bongini e Simeoni, Carabelli cambia dicastero. Sparacia, Bossi, Caielli, Bonicalzi e l'ex sindaco di Varese le new entry

Cinque volti “nuovi”, un mix tra esperienza e novità. Ad una settimana dal risultato del voto amministrativo, Nicola Mucci ha firmato il decreto di nomina della giunta: «In pochi giorni siamo riusciti a presentare la squadra di governo. Un giorno lieto per me – ha detto un Mucci particolarmente soddisfatto -, lo spirito e la dinamicità dimostrati nella scelta saranno gli stessi che ci guideranno nell’amministrazione. I nuovi daranno valore aggiunto, i vecchi garantiranno continuità con il progetto avviato 5 anni fa. Ci sono persone di qualità, capaci di condurre il governo della città con scelte significative sul piano professionale». Nessuna donna nella giunta: ««Guardo alla qualità delle persone, non al sesso», ha spiegato Mucci.

Gli assessori passano da 8 a 9 (4 per Forza Italia, 2 per Lega Nord e Alleanza Nazionale, 1 per l’Udc). Conferme per  Paolo Caravati, 65 anni, vicesindaco e  assessore alle attività economiche, Giovanni Bongini, 61 anni, assessore ai Servizi e Solidarietà Sociale, Famiglia e Terzo Settore, Aldo Simeoni, 62 anni, assessore ai Lavori Pubblici, Patrimonio, Edilizia Scolastica, Edilizia Cimiteriale, Viabilità e Ambiente. Cambia dicastero Luca Carabelli, 42 anni, passando dal Bilancio alla Pubblica Istruzione. Le novità sono Massimo Bossi, 48 anni, segretario cittadino Forza Italia, che assume gli incarichi mantenuti dal sindaco negli scorsi 5 anni, vale a dire Urbanistica, Programmazione Territoriale, Edilizia Privata, Edilizia Pubblica Residenziale Urbanistica; Giorgio Caielli, 40 anni, del Carroccio, al primo incarico politico ricoprirà il ruolo di assessore a Partecipazione Democratica, Innovazione Tecnologica, Decentramento Amministrativo, Polizia Locale e Sicurezza; Carlo Bonicalzi, 63 anni, già assessore ai servizi sociali a Gallarate dal 1990 al 1993 e presidente della 3SG dal 2000 al 2006, sarà l’uomo nuovo per Bilancio, Finanze e Aziende Partecipate; Gianni Sparacia, 66 anni, fino al 2000 segretario di Forza Italia, sarà asessore a Sport e Tempo Libero e Marketing Territoriale. La “star” è rappresentata da Raimondo Fassa, 47 anni, insegnante e avvocato, sindaco di Varese dal 1993 al 1997, parlamentare europeo dal 1994 al 1999, di recente passato nelle fila dell’Udc: per lui l’importante dicastero che racchiude Cultura, Identità Culturali e Promozione Culturale. Mucci ha tenuto per sè Affari Generali, Protezione Civile e Personale.

«Accolgo questo nuovo compito con spirito di servizio e umiltà – spiega Fassa -. Ringrazio il sindaco e il mio partito che mi hanno dato l’opportunità di ricoprire un ruolo che mi piace. Ho potuto apprezzare il lavoro svolto in questi anni a Gallarate, che è diventata una sorta di capitale morale della Provincia, la città leader dal punto di vista culturale. È difficile fare meglio di quanto fatto fino ad ora, lavorerò tenendo conto delle realtà esistenti e agirò di concerto con le istituzioni e le realtà che si sono sviluppate in questi anni». Fassa avrà il compito di coordinare il lavoro con la Fondazione Culturale e agevolare lo sviluppo delle identità culturali che si affacciano sul territorio cittadino, islam compreso: «Sarà un problema che affronteremo con tutta l’amministrazione – ha spiegato il neo assessore alla Sicurezza Caielli -, sperando che sia un ambito che rientrerà nelle sfere della politica e non della Polizia Locale».

Martedì 13 giugno il primo consiglio comunale, mentre la giunta ha cominciato a lavorare oggi stesso, pochi minuti dopo la fine della conferenza stampa di presentazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.