Viaggio tra parole ed emozioni con ‘il metodo’

Lunedì 5 giugno, alle 21.00, i ragazzi della scuola di recitazione del teatro Sociale presenteranno presso la libreria Boragno il loro saggio di dizione

 

Dalla
Divina Commedia di Dante
Alighieri
a
L’Infinito
di
Giacomo
Leopardi
. Dal
Romeo
e Giulietta
di
William
Shakespeare
al celebre
Addio
monti
de I promessi
sposi
di
Alessandro
Manzoni
. Dalle canzoni di Lucio
Battisti
e Ivano
Fossati
a una selezione di
brani tratti da uno dei libri italiani più apprezzati dai
giovanissimi:
Tre
metri sopra il cielo
di
Federico
Moccia
. E’ un viaggio alla
scoperta delle mille sfaccettature di quel diamante prezioso che è
la parola, attraverso testi di grandi autori di tutti i tempi,
Emozioni,
il
saggio di dizione
che i ragazzi della
scuola di recitazione
Il
Metodo

presentano
lunedì 5 giugno,
a partire dalle 21.00, alla
libreria Boragno di Busto
Arsizio
.

Sotto
la supervisione di
Mario Piciollo,
loro insegnante di dizione, gli allievi del corso di studi per attori
professionisti diretto dalla regista bustese
Delia Cajelli,
le cui lezioni si tengono presso il teatro Sociale di Busto Arsizio,
tracceranno una sintetica storia della comunicazione scritta e
verbale, mostrando come una corretta dizione, un attento uso della
voce e un’accurata lettura interpretativa possano essere veicoli di
emozioni e sentimenti.

Alle
‘ragazze’ del I corso –
Martina De Rosa,
Gaia Gadda, Manuela
Nadin
, Rosy Idone
e
Federica Simone
spetterà, tra l’altro, il compito di interpretare, più
e più volte,
L’Infinito,
facendo percepire al pubblico i diversi stati d’animo attraversati
da
Giacomo Leopardi
nella stesura di questa celebre lirica: senso di inadeguatezza nei
confronti della realtà, amore per i propri luoghi nativi e per
la natura, anelito verso mondi lontani e sconosciuti.

Gli
studenti del II anno –
Stefano Grilli,
Noris Mariani,
Mariangela Scivolo e
Roberto Scivolo
reciteranno, invece, brani letterari tratti dalla produzione di tre
grandi protagonisti della letteratura del Novecento:
Garcia
Lorca
, Henrik Ibsen
e
Kahlil Gibran.

Mentre
gli allievi dell’ultimo anno –
Gianluigi Colombo,
Simone Colombo e
Marina Raimondi
chiuderanno la serata, confrontandosi con l’ampia di due dei mostri
sacri della nostra cultura letteraria:
Dante Alighieri,
di cui verranno presentati alcuni brani tratti dalla
Divina
commedia
, e
William
Shakespeare
, il cui celebre
monologo
Essere o
non essere
darà
l’arrivederci a
giovedì
15 giugno
, quando gli studenti
del II e del III anno porteranno in scena, al teatro Sociale di Busto
Arsizio,
William Shakespeare. Men & Women, saggio di recitazione
dedicato alle figure femminili e maschili nella produzione del grande
drammaturgo inglese. Prima delle vacanze estive, è previsto
anche il saggio di delle ragazze del I corso, che si cimenteranno
con un recital dedicato alla figura di
Mia Martini.

Un
percorso, dunque, a tutto tondo per comprendere l’importanza della
parola, ‘mattonella’ che sta alla base del ‘palazzo’ della
comunicazione, strumento che – diceva Ezra Pound – ‘comunica il
pensiero dell’uomo all’uomo’, quello che presenteranno i giovani
allievi della scuola di recitazione
Il Metodo
nelle sale della libreria di via Milano.

L’ingresso
al saggio di dizione è gratuito. Per informazioni e
prenotazioni è possibile contattare la segreteria del teatro
Sociale, in orario di ufficio (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00
alle 18.00), allo 0331.670000.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore