Vince il No, Univa: «Continua l’esigenza di modernizzare le istituzioni del Paese»

Il Presidente degli industriali della Provincia di Varese Alberto Ribolla interviene sull’esito referendario

«Il  “no” espresso nella consultazione referendaria alla riforma della Costituzione varata dal precedente Governo non fa venir meno l’esigenza di modernizzare il nostro sistema istituzionale, che deve poter avere regole più adatte ai tempi per affrontare e dare una risposta adeguata, in termini di efficienza ed efficacia, ai problemi del Paese». E’ questo il commento di Alberto Ribolla, Presidente degli industriali della Provincia di Varese giunto non appena sono divenuti definitivi i dati sull’esito referendario. «Occorre mettere le istituzioni nelle condizioni di prendere decisioni rapide a tutti i livelli – ha aggiunto Ribolla – , quello centrale come quello locale e, soprattutto, occorre far sì che le decisioni siano il più possibile coerenti tra di loro per concorrere, tutte, a definire e attuare linee strategiche nell’interesse dell’intero Paese, eliminando i troppi poteri di veto e gli inutili appesantimenti burocratici che stanno soffocando le imprese, soprattutto le piccole».

Spetta al Legislatore, secondo gli Industriali, definire i metodi per giungere a questo obiettivo. «Non spetta alle imprese indicare quali debbano essere i meccanismi di funzionamento delle istituzioni pubbliche – ha concluso Ribolla. Questo è un compito che spetta al Parlamento. Le imprese possono solo esprimere l’auspicio che il tema delle riforme istituzionali sia ripreso con determinazione dal nuovo Parlamento e che ad esse si possa giungere sulla scorta di valutazioni comuni delle forze politiche, di maggioranza e di opposizione, perché solo così si potranno fare realmente dei passi in avanti.

Quello delle riforme istituzionali è un tema troppo importante e sui risultati che si potranno ottenere si misurerà la maturità della nostra classe politica».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore