Agenda 21, premiati due studenti dell’Insubria

Scopo del premio di laurea è stato la sensibilizzazione delle nuove generazioni alla cultura dello sviluppo sostenibile

Sono Andrea Rizzo, laurea triennale, con la tesi: “Inquadramento e analisi della vegetazione spontanea del territorio del Comune di varese ai fini della valutazione della qualità ambientale” e Silvia Confalonieri, laurea specialistica, con la  tesi: “Le aree verdi del territorio del Comune di varese e le loro funzioni nel contesto dello sviluppo sostenibile” i vincitori del bando di concorso indetto daln Comune di Varese in collaborazione con l’Università dell’Insubria, legato al progetto di Agenda 21. Questa mattina i due studenti sono stati premiati, alla presenza dell’assessore alla Tutela Ambientale, Luigi Federiconi, e del professor Roberto Valvassori, preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali di Varese.

«Agenda 21 è un processo serio ed indispensabile di sviluppo sostenibile che il Comune porta avanti con passione e determinazione – dice l’assessore Federiconi -: la collaborazione con i giovani è indispensabile, così come lo è la collaborazione con enti ed istituzioni presenti sul territorio, a partire dall’Università. Grazie quindi alla Facoltà di Scienze per aver aderito alla nostra proposta. E grazie ai ragazzi per le tesi presentate e per la ricchezza dei contenuti».

Spiega il professor Roberto Valvassori: "Il tema dello sviluppo sostenibile si presta a numerosi approfondimenti di carattere didattico- scientifico ed è al centro di molteplici progetti di ricerca nazionali e internazionali dei docenti della Facoltà di Scienze. Abbiamo quindi aderito volentieri all’ iniziativa del Comune di Varese, con cui auspichiamo di proseguire e ampliare la collaborazione su questo tema di grande attualità."

Ad Andrea Rizzo è andato il premio di 500 euro, a Silvia Confalonieri il premio di 1000 euro.

Il bando

Scopo del premio di laurea è stato la sensibilizzazione delle nuove generazioni alla cultura dello sviluppo sostenibile, oltre allo “stimolo” degli studenti dell’ateneo alla conoscenza delle peculiarità del territorio varesino, l’ideazione di nuovi progetti o l’approfondimento, dal punto di vista  operativo, di studi e progetti già esistenti, nell’ottica del processo di Agenda 21 locale. I progetti di tesi di laurea hanno quindi avuto per oggetto un argomento relativo al processo di Agenda 21 locale e sviluppo sostenibile nell’ambito territoriale e socio-economicoambientale della città di Varese.

La Commissione giudicatrice ha valutato  i progetti di tesi in relazione all’oggetto ed allo scopo del premio, con particolare riferimento ai seguenti aspetti:

a) grado di coerenza dell’argomento con le tematiche riguardanti il concetto di sviluppo

sostenibile;

b) grado di approfondimento delle tematiche dello sviluppo sostenibile rispetto

all’ambito territoriale della città di Varese;

c) grado di innovazione rispetto alla bibliografia esistente sull’argomento proposto;

d) tempi previsti per lo svolgimento del progetto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.