Aspem-Artigiani: energia pulita e meno costi per il gas

Al centro dell'intesa una serie di iniziative legate all'utilizzo del metano e rivolte ad aziende e cittadini

Diminuire e contenere i costi del gas utilizzato a fini industriali e privati, metanizzare gli impianti termici, puntare ad una più ampia sensibilizzazione nei confronti della sicurezza e della certificazione degli impianti industriali e privati. Sono questi alcuni fra i principali punti che animano gli accordi firmati tra l’Associazione artigiani della provincia di Varese e le società del gruppo ASPEM finalizzati anche alla promozione di iniziative comuni per l’ottenimento, da parte delle imprese aderenti all’Associazione Artigiani, delle più vantaggiose condizioni di fornitura di gas metano che ASPEM è in grado di proporre nel quadro della liberalizzazione del mercato.

 

Con tale intesa Associazione artigiani e ASPEM intendono sostenere il rilancio e la crescita dell’economia e della coesione sociale del territorio, aumentando e qualificando le competenze strategiche degli addetti delle imprese artigiane e della società ASPEM operanti nel settore degli impianti termici e della vendita gas. E promuovendo campagne specifiche che incoraggino i cittadini all’utilizzo di “energia pulita: gas-metano”, con la conversione delle centrali termiche da gasolio a metano e l’installazione di caldaie ad alta efficienza energetica concordemente a quanto previsto dal bando regionale (la Regione Lombardia concede contributi per l’installazione di nuove caldaie funzionanti a gas naturale).

 

Inoltre, con tali accordi, si vuole sottolineare la volontà di avviare sinergie e collaborazioni al fine di conoscere e meglio definire l’ambito dei diritti, delle responsabilità e degli obblighi della Società ASPEM S.p.A., dei singoli clienti e delle imprese di installazione e manutenzione impianti secondo un preciso codice deontologico.

 

Il presidente di ASPEM, Enrico Malnati, afferma che «tale collaborazione è finalizzata a valorizzare al massimo le competenze delle imprese artigiane presenti sul territorio nell’ottica di un loro rapporto sinergico con le società del gruppo ASPEM. L’avvio di un tale rapporto potrebbe garantire condizioni particolarmente vantaggiose nella fornitura di gas metano ed è per questo che tale accordo rappresenta un importante contributo a favore degli interessi dei cittadini che, senza dubbio, potranno risparmiare anche grazie alla qualificazione professionale del settore delle imprese artigiane che è e rimarrà sempre ai massimi livelli. La sottoscrizione delle intese potrebbe essere un buon viatico per continuare nella specifica campagna di incoraggiamento ai cittadini all’utilizzo del gas metano, avviata dalla Società nel lontano 2002, che con l’intervento dell’Associazione Artigiani potrebbe garantire alla città di Varese un’aria più pulita, usufruendo dei contributi concessi dalla regione Lombardia».


«Tale intesa – afferma Giorgio Merletti, presidente dell’Associazione Artigiani – si inserisce nella linea da tempo battuta dalla struttura varesina di compiere una reale liberalizzazione del mercato dell’energia e incentivare risparmio ed efficienza energetica. E’ la voglia di competitività ad offrire ai clienti la garanzia di un servizio efficiente ed efficace. A disciplinare il mondo delle utilities dovranno essere i concetti di imprenditorialità, concorrenza e libero mercato. E rischio d’impresa. Sono questi i principi posti alla base di quella “catena del valore” che prenderà forma da questo accordo tra l’ASPEM e le nostre imprese. Una “catena” che punta all’ottimizzazione della gestione del servizio, all’ottenimento di risparmi (per il cittadino e le imprese), al liberare risorse da investire sul territorio, alla costituzione di una rete di imprese capaci di superare le sfide (di natura economica e produttiva) lanciate dal mercato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.