Derubato per strada, denunciato per favoreggiamento della clandestinità

Serie di arresti e denunce da parte dei carabinieri in due giorni. In manette un marocchino e un catanese

Aggredito e denunciato. È accaduto ad un operaio  marocchino di 33 anni, che, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, è stato aggredito e derubato in una strada di Lonate Pozzolo da due sconosciuti  che lo hanno percosso provocandogli un trauma cranico e una ferita al labbro. Non contenti del bottino, 400 euro in contanti oltre al cellulare e ad un paio di occhiali da sole, i due ladri si sono recati nell’abitazione della vittima, mentre questi si faceva curare all’ospedale di Gallarate, e qui hanno sorpreso una romena e da un marocchino, entrambi ventunenni, e si sono fatti consegnare altri 500 euro.
I Carabinieri di Lonate Pozzolo, su denuncia del giovane extracomunitario, hanno avviato gli accertamenti e, grazie ai riconoscimenti incrociati, sono risaliti all’identità dei due rapinatori, riuscendo a bloccarne immediatamente uno nella sua casa di Ferno mentre il fratello si è costituito appena saputo di essere ricercato. Si tratta di due marocchini di 27 e 22 anni.
Una denuncia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina è scattata, però, anche contro la vittima dell’aggressione, una volta chiarito che i suoi due ospiti erano irregolari. I due ventunenni sono stati espulsi.

Un arresto per inottemperanza del decreto di espulsione è scattato anche ai danni di un tunisino del ’77 fermato dai carabinieri di Olgiate Olona ieri pomeriggio nel corso di un servizio di pattugliamento.

A Busto Arsizio, intanto, sempre ieri 30 giugno i carabinieri hanno arrestato un catanese di 48 anni, domiciliato a Legnano: contro di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Catania per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Un arresto è avvenuto anche a Solbiate Olona da parte dei carabinieri della stazione di Fagnano che hanno fermato un pregiudicato di Busto sorpreso al volante in stato di ebbrezza. 
 Stessa motivazione ha avuto l’arresto di un albanese coinvolto giovedì scorso a Busto in un incidente in via Sicilia.  

A Castellanza, infine,  sono stati denunciati per invasione di edifici e violazione della normativa sugli stranieri due albanesi 25enni sorpresi dai carabinieri in uno stabile dismesso di Via per Marnate sprovvisti di documenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 luglio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.