Il Consiglio comunale approva le linee programmatiche

L'assemblea si spacca in due con la maggioranza compatta che vota sì e l'opposizione che esprime il suo parere contrario

Nessuna sorpresa nell’approvazione delle linee programmatiche esposte dall’amministrazione comunale. Ieri sera il Consiglio comunale ha visto la maggioranza votare compatta a favore e l’opposizione tutta, dall’Unione a Movimento libero, esprimere il proprio parere negativo.

Unica voce fuori dal coro il rappresentante del gruppo misto, Antonio Conte, che è uscito dall’aula al momento del voto. «Trovo assurdo che vengano dedicate tre sedute alla discussione di un programma elettorale su cui gli elettori si sono già espressi – afferma l’ex candidato sindaco del centrosinistra – in queste serate abbiamo assistito alla celebrazione di un rito pagano, le vere linee programmatiche verranno discusse tra qualche mese, al momento della presentazione del bilancio».
Critiche nel merito e non nel metodo sono invece arrivate dal resto del centrosinistra e da Movimento libero. «Nel programma non vengono affrontati i nodi cruciali della politica varesina, come Aspem, Avt e la gestione degli impianti sportivi – attacca Emiliano Cacioppo dei Ds – su questi punti la maggioranza non propone nulla di nuovo rispetto alla precedente amministrazione, di cui nonostante alcuni parziali cambiamenti rimane comunque espressione politica». La genericità del programma riguardo ad alcuni passaggi chiave viene sottolineata anche da Alessio Nicoletti, capogruppo di Movimento Libero: «Le linee programmatiche dovrebbero essere qualcosa di più complesso di un programma elettorale – afferma – dovrebbero chiarire i come ed i quando le iniziative previste andranno realizzate, invece dalle parole del sindaco non abbiamo sentito nulla di tutto ciò. Il nostro giudizio è dunque estremamente negativo».

Compatta nel sostenere la realizzazione del programma è invece la maggioranza, con tutti i gruppi consiliari che hanno espresso «pieno sostegno»  a sindaco e Giunta. «Le linee programmatiche potranno essere migliorate ed anche integrate, ma non stravolte o sospese nella ricerca di un utopico unanimismo» chiarisce Aldo Colombo, capogruppo di Forza Italia. Una frecciata all’opposizione arriva anche dallo stesso primo cittadino, che al termine del dibattito ha svolto la sua replica al Consiglio comunale. «Ho ascoltato con interesse gli interventi della minoranza – afferma Fontana, alcuni sono stati orientati al dialogo, altri invece più polemici. Voglio semplicemente far presente che non è gentile criticare un programma che la maggioranza dei cittadini ha deciso di accettare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 luglio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.