La Bibbia ha (quasi) sempre ragione, parola di Gioele Dix

Appuntamento al Teatro delle Arti in via don Minzioni, venerdì 21 luglio alle 21.30

Il Dio geniale, seppure nella “confusione” creativa, della Creazione. L’Adamo spaesato e spiazzato nella solitudine dell’Eden. L’amore dirompente di Giacobbe per Rachele. Sara, quasi irriverente nella sua temerarietà. Un Adamo perplesso di fronte al “patto”. La malinconia cosmica eppure lucida di Salomone.

Gioele Dix porta al Teatro delle Arti di Gallarate in via don Minzioni, venerdì 21 luglio alle 21.30, “La Bibbia ha (quasi) sempre ragione”, conversazione-spettacolo inserita nel programma della XVIII edizione della rassegna “Parola e Mistero” organizzata dal Centro Culturale del Teatro delle Arti e all’interno di “Preziosità da Vivere” della Provincia di Varese. Una serata che vede la collaborazione della Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus e che si propone come tappa dell’interessante manifestazione estiva che da quasi vent’anni si realizza in luoghi d’arte della provincia di Varese risaltando con originalità le radici sia bibliche sia classiche della nostra cultura.

Fonte di ispirazione dello spettacolo sono alcuni brani dai Libri della Genesi, dei Profeti e dell’Ecclesiaste: Gioele Dix ancora una volta mette in luce le sue straordinarie capacità, narrando e commentando a proprio modo storie e personaggi biblici in un’affabulazione che esalta le origini e le ragioni del nostro pensiero etico-religioso, alimentandosi di diversi episodi di cui viene approfondito il significato sia letterale sia simbolico in tono sicuramente ironico, ma mai irriverente.

I temi sono affrontati con passione, in una sorta di cammino, di viaggio personale all’interno di un mondo prezioso, di Libri preziosi di cui si riconosce la sacralità, ma anche la forza poetica e letteraria.

La Bibbia diventa quasi un contenitore di bellissime storie d’amore, d’avventura, di “polizieschi”, con personaggi ora affascinanti, ora invidiosi, ora deboli, ora irascibili. Di personaggi, insomma, che assomigliano a tutti noi. Divagando anche sui molteplici interrogativi che la lettura della Bibbia inevitabilmente suscita.

Il lavoro su articola su testi di Gioele Dix da un’idea di Andrée Ruth Shammah. Gioele Dix è accompagnato, sul palco, da Cesare Picco al pianoforte, compositore di straordinario talento che offre una colonna sonora originale, tra echi classicheggianti e raffinate sonorità contemporanee.

Il costo dei biglietti è di 15 euro l’intero e 10 il ridotto; prevendita alla Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus, via Palestro, 5 (Teatro del Popolo) a Gallarate, telefono 0331 784140 da lunedì 17 luglio dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.