Accademia Bustese Pattinaggio vicecampione d’Italia

L'importante piazzamento ottenuto ai campionati Uisp di Salsomaggiore nella categoria "Gruppi Spettacolo"

 

L’Accademia
Bustese Pattinaggio
è vicecampione d’Italia: questo
il responso della rassegna di Salsomaggiore (Parma) organizzata dalla Uisp
per la categoria dei “Gruppi Spettacolo”.

La
società biancoblù ha presentato ben 3 collettivi.


Le atlete guidate dall’allenatrice Stefania Maietta hanno interpretato alla perfezione il tema proposto
,
“Il Mondo nel Pallone”, (una rivisitazione in musica e sulle
rotelle dei Campionati Mondiali di Germania), e il voto della giuria ha tributato un meritato secondo posto alle bustesi dietro (per pochissimo…) il Pattinaggio Artistico Valvasone che, con il numero
intitolato “La Cura”, si è imposto con merito.

«Una
soddisfazione fantastica – commenta Enrico Salomi, presidente dell’Accademia Bustese Pattinaggio –
che ci proietta nella elite nazionale dei “Gruppi Spettacolo»

Dopo
la delusione di Roncadelle (campionati regionali, segnati da polemiche sulle giurie), le ragazze del sodalizio bustese si sono dunque riscattate in pieno.

«Un
grandissimo applauso lo voglio riservare alla nostra brava
allenatrice Stefania Maietta, che in un solo anno ha saputo tirare
fuori il meglio da questo gruppo eccezionale» continua Salomi.
«Sappiamo
anche che la strada per migliorare è sempre lunga, anzi
lunghissima, e non vogliamo sederci sugli allori. Anzi,
proprio da Salsomaggiore vogliamo iniziare un cammino di medio-lungo
periodo per diventare ancora più competitivi e sono sicuro che
ce la possiamo fare, anche grazie ai preziosi suggerimenti del nostro
nuovo Direttore Tecnico Barbara Mecacci (nella foto sotto). Solitamente
in questo luogo, al Palasport di Salsomaggiore, si consacrano le Miss
Italia; oggi invece abbiamo consacrato le nostre “Skating Angels
(questo è il nome del gruppo dell’Accademia)».

E
proprio Barbara Mecacci (insieme all’altra insegnante Claudia
Somacal) è stata la prima a gioire bordo pista insieme alle
ragazze.

«L’esperienza
e la bravura tecnica di Barbara – aggiunge Salomi – inizia a
portare i propri benefici alla società.
A
dimostrazione che la scelta operata a giugno dalla dirigenza sta
incominciando a pagare dividendi, anche se siamo consapevoli che per
tornare nella elite del pattinaggio artistico italiano ci vuole
qualche anno di pazienza…
Ma
intanto abbiamo dimostrato di aver incominciato a togliere un po’
di polvere di dosso a questa gloriosa Accademia (il
sodalizio proprio nel 2006 ha festeggiato i suoi 50 anni di
fondazione, con 4 scudetti di società e una 20entina di titoli
nazionali individuali), che ha bisogno di essere rilanciata
per tornare all’antico blasone».

Buone le prestazioni anche degli altri due collettivi presentati dall’Accademia
Bustese:
Gli
Equilibristi” (categoria “Piccoli Gruppi over 10 – Varietà),
pur con qualche sbavatura, hanno strappato un ottimo 3° posto a
pari merito, sebbene poi il gioco dei piazzamenti abbia premiato con
il 3° gradino del podio un’altra società.

Brave
anche le “baby” della società, alla loro seconda gara
dopo quella di Roncadelle. Nella
categoria “Non Competitiva”, le baby atlete biancoblù
hanno riscosso gli applausi dell’intero Palasport di Salsomaggiore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.