BPU-Banca Lombarda, tutti i numeri del progetto

Il nuovo gruppo sarà il quarto operatore bancario italiano per numero di sportelli

Il nuovo gruppo, che avrà sede legale in Bergamo e sedi operative a Bergamo e Brescia, sarà il quarto operatore bancario italiano per numero di sportelli e disporrà, sulla base dei dati pro-forma al 30 settembre 2006, di:

• oltre 4 milioni di clienti;
• circa 21.500 dipendenti;
• raccolta diretta pari a 82 miliardi di euro circa (5° posto in Italia, 1° tra le banche popolari);
• impieghi a clientela per circa 80 miliardi di euro (5° posto in Italia, 1° tra le banche popolari);
• elevata qualità dell’attivo: sofferenze/crediti netti pari allo 0,7%;
• risparmio gestito pari a circa 59 miliardi di euro (3°posto in Italia, 1° tra le banche popolari), di cui 23 miliardi di euro riferiti all’attività di private banking;
• totale attivo di circa 112 miliardi di euro (6° posto in Italia, 2° tra le banche popolari);
• 10,9 miliardi di euro di patrimonio netto aggregato (incluso l’avviamento derivante dall’operazione);

• utile netto aggregato di circa 746 milioni di euro;
Core tier 1 ratio del 6,2% e Total capital ratio del 10,2%;
• rete di 1.970 sportelli (4° network in Italia, con una quota di mercato del 6,3%), senza significative sovrapposizioni;
• elevate quote di mercato nelle aree più ricche del Paese (2° gruppo bancario in Lombardia con 935 sportelli e una quota di mercato maggiore del 15%);
• quota di mercato in termini di sportelli superiore al 10% in 21 province tra cui Bergamo (26%), Brescia (29%), Varese (29%), Cuneo (26%), Pavia (18%) e Milano (10%).
La capitalizzazione di Borsa aggregata del Nuovo Gruppo all’8 dicembre è pari a circa 13 miliardi.

I principali obiettivi del nuovo gruppo, che verranno meglio definiti in base al piano industriale che verrà predisposto successivamente all’approvazione dell’operazione da parte delle assemblee delle due banche e comunque entro il primo semestre 2007, sono i seguenti:

- utile netto di oltre 1,4 miliardi di euro nel 2009;
- politica dei dividendi della Nuova Capogruppo non inferiore a quella attuale di BPU Banca;
- Cost/Income inferiore al 45% e ROE (depurato dell’avviamento generato dall’operazione) di oltre il 17% nel 2009;
- Core Tier 1 superiore al 7% nel 2009.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.