Caso Frigerio, Bestie di Satana davanti a Pizzi

Domani mercoledì, 20 dicembre, Andrea Volpe, Nicola Sapone, Paolo Leoni e Mario Maccione torneranno davanti a un magistrato

Domani mercoledì, 20 dicembre, Andrea Volpe, Nicola Sapone, Paolo Leoni e Mario Maccione verranno interrogati dal procuratore della Repubblica di Monza, Antonio Pizzi. Le quattro Bestie di Satana dovranno rispondere alle domande sulla scomparsa – nel ’96 – di Christian Frigerio, un 22enne di Brugherio, in provincia di Milano. A chiamarli in causa con l’accusa di omicidio a carico di ignoti sarebbe stato un teste chiave nelle indagini sulla morte di Frigerio, riaperte dalla Procura monzese lo scorso giugno.
A gennaio la Corte d’Assise di Busto Arsizio ha condannato Sapone all’ergastolo con isolamento diurno per tre anni, Leoni a 26 anni di carcere. Andrea Volpe a 30 anni, che però sei mesi fa la Corte d’Assise d’Appello di Milano ha ridotto a 20. Maccione, accusato del delitto di Chiara Marino e Fabio Tollis, uccisi e sepolti in una fossa nel bosco di Somma Lombardo nel 1998, è stato condannato in secondo grado a 16 anni di prigione. Gli altri rappresentanti del gruppo devono rispondere anche l’omicidio dell’omicidio di Mariangela Pezzotta, uccisa a badilate nel 2004.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.