Chiamatelo Kowalski, a Varese arriva Paolo Rossi

Martedì sera all'Apollonio l'attesissimo spettacolo del cabarettista milanese, che torna a rivestire i panni del personaggio che lo ha reso celebre

Dopo gli omaggi a Shakespeare e Molière, dopo la parentesi del Signor Rossi che spiega la Costituzione e lotta contro l’Impero del male, Paolo Rossi torna a vestire i panni di Kowalski, lo storico personaggio che lo rese celebre in tutta Italia, ormai quasi vent’anni fa.

 

Martedì 12 dicembre, alle 21, al teatro Apollonio è in programma uno degli spettacoli più attesi di questa stagione: “Chiamatemi Kowalski. Evolution”, scritto diretto e interpretato da Paolo Rossi. Un’occasione per ridere e per riflettere, magari per sorridere con l’amaro in bocca, senza dubbio una serata da non perdere, in compagnia di uno dei maggiori talenti comici del panorama nazionale.
L’artista milanese ritorna dunque alle origini, riproponendo la forma teatrale del monologo, quella in cui ha raccolto i maggiori successi. Lo spettacolo propone nuovi testi – frutto della collaborazione con Carolina De La Calle Casanova, Emanuele Dell’Aquila, Carlo Giuseppe Gabardini e Riccardo Piferi – e recupera i migliori brani – scritti con Gino e Michele, David Riondino e Giampiero Solari – di “Chiamatemi Kowalski” e degli spettacoli “Operaccia Romantica”, “Sette Spettacoli” e “Pop & Rebelot”, trilogia dove il personaggio di Kowalski ha fatto le sue apparizioni. Il tutto arricchito con fatti di vita reale, in un percorso quasi autobiografico dell’attore. «Il recital è una questione molto personale» dichiara infatti lo stesso Rossi.

 

I monologhi di Kowalski sono ricchi di storie, a volte raccontate con ironia e cattiveria, a volte con un pizzico di poesia, senza dimenticare il rapporto con il pubblico, nello stile di delirio organizzato, caratteristico della sua compagnia Teatro di Rianimazione.
Durante lo spettacolo Rossi sarà accompagnato da una scatenata band musicale, formata da Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciari e Marco Parenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.