“Ciclovarese”, tutto il pedale in 620 pagine

È uscita l'ottava edizione del volume di Sergio Gianoli. Completo ed esauriente riserva diverse chicche per gli appassionati

Fotografie, dati, albi d’oro. E in copertina una cartolina storica che guarda al futuro: quella celebrativa del mondiale varesino del 1951, con il campanile di San Vittore circondato da un nastro iridato.

Con questa veste si presenta il ricchissimo "Ciclovarese", l’annuario del ciclismo varesino giunto all’ottava edizione e curato da Sergio Gianoli (foto in basso, mentre intervista Renzo Oldani), giornalista de "La Prealpina", organizzatore, addetto stampa della "Binda" e di altre società che pedalano in tutto il Varesotto.
Il volume, ben 620 pagine, è stato realizzato dalle edizioni Sunrise, etichetta storica dello sport cittadino, ed è arricchito dalle fotografie del team Benati di Bolladello di Cairate, specializzato da anni in scatti di ciclismo.

Ciclovarese è una vera manna per appassionati e addetti ai lavori e si apre con una chicca davvero interessante: una galleria fotografica tratta dagli archivi della "Binda" con una serie di immagini dei Campionati del Mondo del ’51 vinti dallo svizzero Ferdi Kubler sulla pista creata all’ippodromo delle Bettole: il medesimo scenario che ospiterà i traguardi iridati del 2008.
Dopo questa gradita sorpresa ecco l’annuario vero e proprio, suddiviso in quattro parti.
La prima riporta due omaggi: il primo a Luigi Ganna, il secondo a Ivan Basso e alla sua splendida impresa al Giro d’Italia. A seguire le schede dei molti professionisti di casa nostra e a tutte le gare disputate sotto l’egida della Federazione, dalla Tre Valli alle corse giovanili in Canton Ticino.
Il secondo capitolo è invece dedicato all’attività dell’Udace che coinvolge centinaia di appassionati tra ciclocross, cicloturismo, mountain bike e strada.

Si prosegue poi con le cronache di un anno di ciclismo, dove sono riportati tutti quegli avvenimenti non agonistici: premiazioni, concorsi, consigli direttivi di Fci e Udace, incontri, sopralluoghi (come quello della federazione belga in visita premondiale a Varese). La sezione si conclude con una raccolta di fondamentale importanza, uno dei lavori che più hanno impegnato Gianoli nella sua fatica: gli albi d’oro di tutte le corse provinciali, da quelle storiche e importanti sino alle sagre di paese.
Per concludere, ecco il focus sugli atleti: non già i "prof" con i loro volti ben noti a tutti, bensì i ragazzi di tutte le categorie giovanili. Un altro contributo corposo e importante, nella speranza che in questi volti sorridenti incorniciati dal caschetto, possa nascondersi un futuro Ivan Basso o, perché no, un’erede di Noemi Cantele.
Il libro può essere acquistato contattando direttamente l’autore o telefonicamente (335-6825078) o via e-mail (gianoli.s@libero.it). Il costo è di 15 euro, e parte del ricavato è utilizzato per scopi benefici. 

Ciclovarese 2006
Annuario del ciclismo varesino – Ottava edizione
di Sergio Gianoli
Foto: Benati
Ed. Sunrise Media – Varese
624 pagg. – 15 euro

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.