Dominissini guida la riscossa biancoblu

Contro la Pro Sesto, tigrotti a caccia di una vittoria scacciacrisi. Difesa imperforabile e attaccanti pronti al sacrificio, queste le linee guida del tecnico friulano

La Pro Patria prova a ripartire, con tanti dubbi e poche certezze. Domani allo “Speroni” arriva la Pro Sesto, squadra compatta e in piena corsa playoff, per un sedicesimo turno di serie C che battezza Loris Dominissini sulla panchina biancoblu. I tigrotti scenderanno in campo con l’unico obiettivo dei tre punti: cosa non facile, viste le ultime sconcertanti prestazioni di Temelin e compagni.

Come al solito l’infermeria non dà tregua allo staff tecnico della Pro, con Nicolas Giani, squalificato, che si aggiunge agli infortunati “storici” Tramezzani e Trezzi. Ma i problemi per Dominissini non finiscono qui, viste le non perfette condizioni di Perfetti, Artico e Biava. I primi due dovrebbero essere della partita nonostante negli ultimi giorni si siano limitati al lavoro in palestra, mentre per l’utilizzo del regista milanese bisognerà aspettare le notizie che arriveranno dall’allenamento di rifinitura.

Il neo-tecnico biancoblu sta concentrando il suo lavoro sull’aspetto difensivo, con l’intenzione di migliorare un reparto che negli ultimi tempi ha fatto acqua da tutte le parti. Le ventiquattro reti subite in quindici giornate (seconda peggior difesa del girone) obbligano Dominissini a rivedere tutti gli schemi di non possesso, senza dimenticare che i primi difensori sono proprio gli attaccanti. Si profila quindi un lavoro di sacrificio per Artico e Temelin: le punte biancoblu, oltre a far gol, dovranno aiutare il centrocampo in fase di copertura con un pressing dispendioso ma, e questo è l’augurio di tutti i tifosi tigrotti, efficace.

Avversaria di turno è la Pro Sesto guidata da Carletto Muraro, squadra che occupa il settimo posto in classifica e reduce dalla sconfitta interna contro la Sangiovannese. I milanesi si trovano a soli tre punti dal quinto posto, un buon piazzamento se si considerano le difficoltà incontrate nella scorsa stagione, quando i sestesi, retrocessi al termine dei playout, furono ripescati grazie all’applicazione del lodo Petrucci.

Per il match di domani Muraro recupera il portiere Marco Borghetto e il centrocampista Luca Cavallo, mentre è in forse l’altro centrocampista Pasquale Fracassetti. Nella rosa della Pro Sesto milita Cristian Boscolo, faro del centrocampo bustocco dal 2002/2003 fino alla scorsa stagione, culminata con ben ventotto presenze. Da seguire anche Luca Palazzo, giovane centrocampista l’anno passato in forza al Varese di Devis Mangia.

Avversari a parte, la Pro Patria deve vincere  per riconquistare la fiducia di una città sempre più lontana dalle sorti di Temelin e compagni. Fischio d’inizio alle 14:30: arbitrerà il signor Gennaro Palazzino di Ciampino, coadiuvato dagli assistenti Tavelli di Brescia e Tronchin di Treviso.

Pro Patria – Pro Sesto (probabile formazione)

Pro Patria (4-4-2): Arcari; Candrina, Perfetti, Citterio, Imburgia; Vecchio, De Cristofaro, Biava, Marino; Artico, Temelin. All.: Dominissini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.