Due banche assaltate in tre quarti d’ora

Fra le 9,45 e le 10,30 rapinate due banche a Castellanza e Cassano: identica la tecnica, due banditi travisati e armati di taglierino

Neppure un giro d’orologio e due banche, una a Castellanza e l’altra a Cassano Magnago sono state assaltate. E’ successo nella mattinata di oggi, giovedì 21 dicembre, nel sud della Provincia.
Il primo istituto di credito a finire nel mirino dei rapinatori è stata la filiale della Deutsche Bank di corso Matteotti, a Castellanza. Nella città capoluogo della Valle Olona i malviventi hanno operato alle ore 9,48, quando è partita la segnalazione ai Carabinieri; circa 5.000 euro il bottino. Ad operare due banditi travisati e armati di taglierino, che sono stati descritti come stranieri. Nemmeno il tempo di avviare le prime indagini che il telefono dei carabinieri della compagnia di Busto Arsizio è tornato rovente, per un altro "colpo" messo a segno con identica tecnica a Cassano Magnago, ai danni della Banca Popolare di Commercio e Industria di via Aldo Moro. Anche qui verso le 10.30 due giovani, armati di taglierino, ma questa volta descritti come italiani, con accento meridionale, si sono appropriati di 12.000 euro; e anche qui i due banditi si sono dileguati a piedi prima che le forze dell’ordine potessero intervenire.

I Carabinieri sono impegnati attualmente in controlli serrati, sulla scorta delle informazioni raccolte, per risalire all’identità dei rapinatori. Almeno per ora sarebbe da escludere l’ipotesi che si tratti di una stessa coppia di banditi. A parte l’obiettiva difficoltà di agire così rapidamente in due siti distanti (a meno di non disporre di una moto, o di un terzo complice in auto), le descrizioni fornite dagli addetti agli sportelli non combacerebbero, trattandosi presumibilmente di stranieri nel primo caso e di italiani nel secondo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.