Esuberi e prepensionamenti all’attenzione della Fabi

Gli oltre 400 pensionati ed esodati iscritti al principale sindacato bancario discutono mercoledì 13 dicembre di volontariato

La F.A.B.I.

in un’ottica ampia di Responsabilità Sociale, che riguarda anche le espressioni del mondo sindacale, vuol porre, con questo convegno, la sua proposta e la sua disponibilità di donne e uomini che, uscendo dallo schema limitato della sola categoria o del solo privato, si aprono ad un contributo in più direzioni, interagendo con i soggetti che fanno volontariato, per operare verso un "bene essere" socialmente più solido e diffuso.., con inizio alle ore 11.00, presso il Centro Convegni "Villa Cagnola" di Gazzada, si svolgerà un convegno, organizzato dalla F.A.B.I. di Varese, sul tema "Volontariato: una scoperta ed una sfida per una nuova tappa della vita", con la partecipazione, in qualità di relatori, del Dott. Maurizio Ampollini, Direttore del CE.S.VO.V. di Varese e della Prof.ssa Angela Mazzetti, Presidente della sezione di Varese dell’Unione Italiana dei Ciechi. Sono previsti gli interventi dell’Assessorato alle Politiche Sociali della provincia di Varese e dell’Assessorato ai Servizi Sociali del comune di Varese.

Mercoledì 13 Dicembre p.v

Il convegno si svolge nell’ambito del tradizionale incontro che ogni anno vede riunirsi gli oltre 400 Pensionati ed Esodati bancari iscritti alla F.A.B.I., della provincia di Varese, per dibattere le tematiche specifiche della categoria e progettare la propria iniziativa sul territorio.

Sistema previdenziale, tutela assistenziale, salvaguardia dei trattamenti ed adeguamento al costo della vita, mantenimento e miglioramento del welfare mirato sulla categoria, fruibilità dei servizi, sono alcuni dei temi sui quali la Fabi, componente di assoluto rilievo, con i più di 10.000 iscritti pensionati in campo nazionale, formula le proprie proposte e porta il proprio contributo nel dibattito in corso nel Paese.

Una particolare attenzione sarà rivolta alle tutele per il delicato settore degli "esodati", che è in continuo aumento a seguito dei grandi processi di ristrutturazione in atto nel mondo del Credito, anche nella nostra provincia, con le recenti fusioni tra Banche e Gruppi che stanno generando sensibili riduzioni di Personale, meno occupazione e quindi Dipendenti in esubero che lasciano il lavoro attivo e vengono "accompagnati" alla pensione, con l’intervento dell’apposito Fondo di Solidarietà del Credito, che conta oggi più di 15.000 beneficiari, a livello di sistema.

Il mondo del volontariato, nel quale il convegno, che completa l’incontro, si pone come un’opportunità di riflessione aperta, è un’opzione di impegno e di valorizzazione della Persona, in quella fase ancora importante della vita, con innumerevoli possibilità di inserimento in un sistema che genera valore irrinunciabile per sé e per gli altri, all’interno di una società, come la nostra, che richiede il suo specifico apporto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.