False riviste di Polizia: «Non fatevi ingannare»

Continuano a giungere segnalazioni di cittadini contattati per la sottoscrizione di onerosi abbonamenti: non sono della Polizia di Stato, ma falsi

Continuano a giungere segnalazioni di cittadini contattati per la sottoscrizione di onerosi abbonamenti a  sedicenti riviste di polizia. C’è chi  si spaccia per  il giornale ufficiale della Polizia  chiedendo soldi alle famiglie. Se qualcuno chiama pubblicizzando un mensile dai colori d’ordinanza, non e’ la Polizia: la Polizia di Stato non  fa pubblicità  porta a porta. 

L’unica rivista  ufficiale della Polizia di Stato è: ”Poliziamoderna” che non telefona né invia propri incaricati per proporre abbonamenti. Se si incappa nella propaganda bisogna denunciare al più vicino ufficio di polizia. L’Ufficio Relazioni Esterne della Questura, tel. 0332.801.536,  è disponibile per risolvere ogni eventuale dubbio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.