«Ho i permessi dell’ASL e aprirò le porte del mio macello»

Parla Giuliano Conti, il proprietario della struttura che ospiterà gli isalmici per il rito del Sacrificio: «Non faccio politica, ma il mio mestiere»

Il suo nome è rimbalzato per tutto il giorno. È stato elevato dai rappresentanti della Lega Nord provinciali e di Solbiate Arno come l’uomo che avrebbe impedito il barbaro sacrificio degli animali nel rito islamico dell’ Id Al Adha (Festa del Sacrificio). Giuliano Conti è il proprietario del macello a capacità limitata di via Per Oggiona a Solbiate Arno, che da anni ospita il rito dei fedeli di Allah. E nella parte che qualcuno vorrebbe assegnarli proprio non ci vuole stare: «Con i rappresentanti cittadini del Carroccio ci ho parlato – spiega poco prima dell’apertura del suo ristorante “L’Acero Rosso” di Solbiate Arno -, ma non ho mai detto che impedirò a questo o a quello di macellare. Non l’ho mai fatto, se uno viene, rispetta la legge, fa marchiare la bestia e paga le tasse dovute allo Stato, non vedo perché io debba impedire di macellare all’interno del mio macello». Il benestare dell’Asl è arrivato, gli islamici che ne faranno richiesta potranno quindi recarsi il 30 dicembre a macellare i propri animali secondo il tradizionale rito, che prevede lo sgozzamento con il capo rivolto verso la Mecca: «Lo scorso anno sono venuti con 35/40 animali – spiega ancora Conti -, sono anni, 8 o 9, non ricordo, che li ospito: è una questione di rispetto dei principi e dei valori. Io non faccio politica: il macello è di mia proprietà, l’Asl ha detto che è conforme alla legge e rispetta le norme igenico-sanitarie, se mi arriveranno richieste per sacrificare gli animali non mi opporrò».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.