I sub ricordano i morti del lago a Punta Granelli

Là dove è stato immerso il Cristo degli abissi in ricordo dei fratelli Granelli, annegati nel'30, si terrà la tradizionale messa in memoria di tutte le vittime

Era il 27 ottobre del 1930 quando i cugini Bruno e Pietro Granelli annegarono nelle acque prospicienti l’allora chiamata “punta Americana”, sul lago Maggiore nel tratto del comune di Castelveccana: con il passare degli anni ai due cugini si aggiunsero purtroppo altre vittime scomparse. Da allora quel luogo, amato dai sommozzatori di tutta Europa, si chiama punta Granelli. Da allora, inoltre, ogni anno viene celebrata una messa che ricordi tutte le persone scomparse nel lago. Mani pietose posero sott’acqua una statua del Cristo alla profondità di 22 metri ed anche una lapide in memoria di due sommozzatori lì scomparsi.

Galleria fotografica

Punta Granelli 4 di 6

Il 27/10/1995, a sessantacinque anni esatti da quel tragico giorno, all’interno di una cappelletta venne posta una lapide in memoria. Ad aggiungersi alla lista delle vittime del lago, quest’anno, è stato Gian Mario Esposito, un sub esperto e punto di riferimento dell’ambiente del diving provinciale. Proprio nelle acque di Punta Granelli lo scorso 17 settembre Gian Mario non è più tornato in superficie. Proprio il Luinese, inoltre, è stato teatro di una conferenza internazionale di sommozzatori proprio quest’anno. Spostandoci sul lago di Varese, infine, non si può dimenticare la morte del piccolo Renzo Visintini e di suo padre Livio in una tiepida domenica di novembre.

Anche quest’anno – grazie al prezioso aiuto del decano dei sommozzatori del lago  Ovidio Garolla – che provvede con il suo impegno nel mantenere in buone condizioni il piccolo sacrario posto a Castelveccana e a Don Gian Battista Mandelli,  parroco vicario di Cittiglio e nativo di Ponte Tresa, verrà proposta la possibilità di seguire la S. Messa nei pressi della ora denominata “Punta Granelli”. Alle ore 15,00 di sabato 16 dicembre Don Gian Battista celebrerà la S. Messa in ricordo di tutte le persone scomparse: come gli anni passati sicuramente grande sarà la presenza di persone e soprattutto sommozzatori locali che potranno ricordare gli amici scomparsi nelle profondità.

Un ricordo cristiano che si ripete nei giorni vicini alla festività del S. Natale, quasi a significare la continuazione della vita ed un richiamo alla nascita di Gesù, nascita dalle acque del lago che ogni anno in sommozzatori a Laveno e a Luino ripropongono come gesto di solidale ringraziamento  e memoria. Il rapporto di amore e paura dei varesotti con i numerosi specchi d’acqua presenti in provincia (siamo la provincia dei 7 laghi) è sempre stato caratterizzato da episodi spesso felici ma a volte tragici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Punta Granelli 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.