Il Comune aggiorna gli strumenti di misurazione del territorio

Presentata oggi la nuova rete geodetica di inquadramento del territorio comunale, che si va ad inserire nelle consimili reti nazionali

Il Comune di Busto Arsizio sta realizzando il nuovo Database Topografico alle scale 1:2000 e 1:1000 del proprio territorio con il metodo del rilevamento aero-fotogrammetrico. Con questo termine si fa riferimento ad un prodotto che vuole rivisitare l’ormai superato concetto di Carta Tecnica Comunale, andando a costituire la base del realizzando Sistema Informativo Comunale.

Un DB Topografico infatti non è soltanto la trasposizione informatica di una cartografia tradizionale su carta, ma è una vera e propria banca dati nella quale ogni elemento del territorio è un oggetto avente una forma geometrica georeferenziata (posizionata geograficamente rispetto al territorio reale) alla quale sono associate una o più tabelle contenenti informazioni (codici identificativi, caratteristiche proprie dell’oggetto, dati catastali, anagrafici, patrimoniali, documenti allegati, immagini, ecc.).
Tale progetto si muove in perfetta sintonia con lo sviluppo a livello comunitario, nazionale e regionale di iniziative che puntano alla realizzazione di infrastrutture per il coordinamento e la condivisione dell’informazione territoriale.

Il lavoro di realizzazione del DB topografico prevede diverse fasi una delle quali è la realizzazione di una rete di inquadramento geodetico mediante metodologia G.P.S. finalizzata in modo primario alla determinazione dei punti di appoggio fotografici (PFA) necessari per le operazioni di restituzione fotogrammetrica e per l’inquadramento delle misure topografiche di integrazione da eseguirsi con strumentazione classica. La rete può inoltre essere utilizzata per diverse attività (tracciamenti, integrazioni e aggiornamenti della cartografia e del sistema informativo territoriale, ecc.) che potranno essere svolte da tecnici dell’amministrazione comunale e da professionisti esterni.
La rete GPS realizzata dalla ditta affidataria del servizio è strutturata su 22 vertici di nuova determinazione, distribuiti in modo omogeneo sull’intero territorio comunale, in modo tale da garantire le finalità di cui sopra.

L’inquadramento nel sistema cartografico nazionale è stato realizzato collegando alla rete 4 vertici aventi coordinate note rispetto al sistema di riferimento WGS84-ETRF89.
Data l’indubbia utilità per i tecnici professionisti e per tutti gli altri operatori che intervengono sul territorio, di avere a disposizione punti stabili di riferimento individuabili sul terreno ed aventi coordinate note, l’Amministrazione Comunale ha deciso di rendere disponibili i files in formato Pdf della planimetria generale, riportante lo schema della rete tecnica realizzata,  e delle monografie dei diversi punti della rete GPS (v. MONOGRAFIE RETE GPS sulla Home Page del Comune).
Questa mattina presso la sala Giunta del palazzo comunale è avvenuta la presentazione del materiale pubblicato dando particolare rilevanza al contesto generale in cui questa fase si colloca.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.