«Il tuo regalo lo impacchettiamo noi»

I Volontari del Soccorso e la sezione femminile della Croce rossa impacchettano i regali da Bossi e da Upim per raccogliere i fondi per l'acquisto di un pulmino per disabili

I  Volontari del Soccorso di  Saronno e di Cislago e la Sezione femminile di Saronno della Croce Rossa. saranno presenti durante tutti i week end del mese di dicembre e tutti i giorni nell’ultima settimana prima di Natale al reparto giocattoli dell’Upim, in corso Italia,  e nel padiglione nuovo dei magazzini Bossi per impacchettare i vostri regali.

Duplice l’obiettivo dell’iniziativa: da una parte Upim e Bossi offrono così un servizio in più alla loro clientela, mentre la Croce Rossa raccoglie fondi per acquistare un  pulmino attrezzato per il trasporto dei disabili.
"E’ un ulteriore servizio che si aggiunge agli altri che sono già attivi a Saronno – spiegano i volontari della Cri – come il trasporto dializzati, il trasporto infermi, l’assistenza a manifestazioni sportive, il telesoccorso, il recupero di giovani handicappati attraverso l’ippoterapia, gli interventi di protezione civile in seguito a calamità o disastri. Non solo ambulanza quindi, ma attività rivolte sia alla popolazione saronnese che alle popolazioni di tutto il mondo per  affrontare problemi sociali e sanitari sempre più complessi  come  l’intervento negli ambiti del disagio e dell’emarginazione, la diffusione dell’ Aids, i terremoti, le alluvioni".

Fedele all’impegno del suo fondatore Henry Dunant – "placare tutte le sofferenze umane senza distinzione di nazionalità, di razza, di religione, di condizione sociale o di appartenenza politica" – la Croce Rossa estende questo principio in ogni sua azione: che sia a Saronno per impacchettare doni o in Afghanistan a salvare vite umane.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.