Imprenditrici in rosa: arrivano i contributi

Dalla camera di Commercio di Varese, Unioncamere e Formaper

Arrivano i servizi gratuiti di orientamento, assistenza e consulenza per le nuove imprenditrici. Li mette a disposizione delle imprenditrici lombarde la Regione Lombardia attraverso il Programma regionale 2006-2007 per la promozione dell’imprenditoria femminile realizzato in collaborazione con Unioncamere Lombardia, Camera di Commercio di Varese e con il supporto tecnico di Formaper, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano. E’ prevista inoltre la possibilità di presentare la richiesta per accedere ai contributi a fondo perduto messi a disposizione dal Bando Integrato Azioni 1-2-3 "Azioni congiunte per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese e lavoro autonomo Progetto di Sovvenzione Globale Saturno. Il Programma ha l’obiettivo di sostenere l’avvio, lo sviluppo ed il consolidamento delle imprese femminili del territorio attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei principali attori istituzionali e locali sulle tematiche relative all’inserimento delle donne nella vita economica e sociale. Per la domanda di richiesta di servizi gratuiti dovrà essere utilizzata esclusivamente la modulistica disponibile sul sito www.impresadonna.regione.lombardia.it e presso lo sportello Punto Nuova Impresa della Camera di Commercio della propria provincia di residenza o domicilio.

MISURA A2 “ORIENTAMENTO ALL’IMPRENDITORIALITA’ – Il Programma Regionale offre alle donne che desiderano entrare nel mondo del lavoro autonomo e imprenditoriale informazioni e strumenti per costruire il proprio progetto su solide basi e mette a disposizione n. 100 pacchetti di orientamento di gruppo della durata di 30 ore. A conclusione del percorso di orientamento di gruppo, sono previsti:
- n. 70 pacchetti di assistenza individuale di 2 ore ciascuna per la redazione del proprio progetto imprenditoriale e di lavoro autonomo
- n. 30 pacchetti di assistenza individuale di 10 ore ciascuna per la stesura del proprio piano d’impresa o di lavoro autonomo finalizzato alla richiesta di contributi del Bando Integrato Azioni 1-2-3 “Azioni congiunte per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese e lavoro autonomo” del Progetto di Sovvenzione Globale Saturno.
Destinatarie – Possono presentare la richiedere il pacchetto di assistenza aspiranti imprenditrici e aspiranti lavoratrici autonome: occupate, giovani e adulte inoccupato e/o disoccupate, studentesse (maggiorenni), che siano residenti o domiciliate in Lombardia e che siano intenzionate ad avviare un’attività imprenditoriale o di lavoro autonomo.

MISURA B1 “CREAZIONE DI MICRO-IMPRESE” – Il Programma Regionale offre un supporto specifico alle imprenditrici che da pochi anni hanno avviato la propria impresa e vogliono promuoverne la crescita e lo sviluppo, aiutandole ad individuare le aree di business più redditizie, raggiungere in modo efficace nuovi mercati, controllare l’andamento dei costi e del risultato economico dell’attività, prevedere fabbisogni finanziari e di liquidità e mette a disposizione gratuitamente:
- n. 30 pacchetti di assistenza individuale della durata di 8 ore per la definizione e realizzazione del piano di sviluppo dell’impresa e affiancamento alla gestione e al ruolo imprenditoriale
- n. 70 pacchetti di assistenza individuale della durata di 12 ore per la redazione del piano sviluppo dell’impresa finalizzata alla richiesta di contributi del Bando Integrato Azioni 1-2-3 “Azioni congiunte per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese e lavoro autonomo” del Progetto di Sovvenzione Globale Saturno.

Destinatarie – Possono richiedere il pacchetto di assistenza le nuove micro imprese femminili con massimo 2 anni di attività definite come: ditte individuali a titolarità femminile; società di persone con maggioranza qualificata di donne (50%+1); con 0-9 dipendenti.

MISURA E “LAVORO AUTONOMO” – Il Programma Regionale sostiene anche le lavoratrici autonome offrendo loro n. 70 pacchetti di assistenza specialistica e affiancamento nella gestione dell’attività e al ruolo della durata di 6 ore ciascuno; inoltre, alle lavoratrici autonome con non più di 2 anni di attività vengono offerti n. 30 pacchetti di assistenza individuale per la redazione del piano di sviluppo della propria attività finalizzata alla richiesta di contributi previsti dal al Bando Integrato Azioni 1-2-3 “Azioni congiunte per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese e lavoro autonomo” del Progetto di Sovvenzione Globale Saturno.

CONTRIBUTI – Le aspiranti, nuove imprenditrici e lavoratrici autonome che usufruiranno dei pacchetti di assistenza, avranno la possibilità di richiedere contributi previsti dal Bando Integrato Azioni 1-2-3 “Azioni congiunte per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese e lavoro autonomo” del Progetto di Sovvenzione Globale Saturno. Si tratta di un contributo a fondo perduto pari al 70% dell’investimento ammesso, al netto di IVA, fino ad un massimo di 15.000,00 euro per le nuove imprese e di 10.000,00 euro per le nuove lavoratrici autonome.

Come si presenta la domanda per i pacchetti di assistenza – Per richiedere i pacchetti di assistenza, disponibili fino ad esaurimento, bisogna utilizzare esclusivamente la modulistica disponibile sul sito www.impresadonna.regione.lombardia.it o da ritirare presso lo Sportello Punto Nuova Impresa. Ogni destinataria potrà presentare una sola domanda di assistenza. La domanda, pena l’inaccettabilità, dovrà essere compilata in tutte le sue parti, e dovrà essere consegnata a mano in duplice copia presso lo sportello Punto Nuova Impresa della Camere di Commercio della propria provincia di residenza e/o domicilio.

Per informazioni rivolgersi allo sportello Punto Nuova Impresa della Camera di Commercio di Varese, p.zza Monte Grappa, 5, tel. 0332/295.361.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.