Inaugurazione della mostra sulla rivoluzione ungherese del ’56

Ospitata a Palazzo Cicogna, la mostra fotografica documenta il dramma di una rivoluzione libertaria e nazionale ripressa nel sangue fra gli applausi degli stalinisti e l'ignavia dell'Occidente

Oggi alle ore 18 sarà inaugurata la mostra fotografica “Budapest 1956. La rivoluzione” che sarà allestita a palazzo Cicogna fino al 20 dicembre.
La rassegna documenta, attraverso un centinaio di immagini realizzate dal fotografo austriaco Erich Lessing, uno degli eventi che hanno segnato maggiormente la storia europea degli anni ’50, la ribellione del popolo ungherese all’occupazione sovietica nell’ottobre 1956 e la dura repressione che ne seguì.
Le immagini sono accompagnate da testi esplicativi che narrano la storia di quei drammatici giorni e non mancano i documenti che testimoniano le ripercussioni che la rivolta ebbe in Italia, dove il PCI si trovò schierato in difesa della repressione, scatenando un profondo dibattito interno alla sinistra e non poche crisi di coscienza tra militanti e intellettuali.
All’inaugurazione sarà presente il curatore, Sandro Chierici, che illustrerà i contenuti della mostra e condurrà una visita guidata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.