L’autobus di Varese “ingrana la marcia” e varca i confini

Dal 1° gennaio il trasporto pubblico cittadino si spingerà fino a Morosolo, Bisuschio e Azzate. Restano dubbi sul costo del biglietto

Nuove linee e nuovi orari. Con il 1° gennaio 2007 il trasporto pubblico della Città Giardino varcherà i confini di Palazzo Estense e si spingerà fino a Morosolo, Bisuschio e Azzate: «Il trasporto pubblico diventa grande – ha commentato Fabio Binelli, assessore ai Progetti per la Mobilità -, non servirà più solo Varese, ma anche le aree urbane limitrofe. Il Consorzio Trasporti Pubblici dell’Insubria (che a Varese opera attraverso Sila) entrerà a pieno regime con l’inizio del nuovo anno in attuazione delle linee d’indirizzo dettate dal consiglio comunale e dalla Provincia».


Ci saranno tre nuove linee: la D che collegherà Varese a Buguggiate e Azzate, la L che da Varese andrà a Induno Olona, Arcisate e Bisuschio e la M che da Varese servirà Casciago e Morosolo. I bus effettueranno tutte le fermate anche lungo il rispettivo percorso, sovrapponendosi agli “stop” delle linee tradizionali, in particolare in via Sanvito a Masnago, servita al momento dalla sola linea E: «L’obiettivo è migliorare ed intensificare il servizio – prosegue Binelli -. Varese avrà un ruolo centrale nel nuovo sistema di collegamenti nel Nord della provincia: il 1 gennaio i Comuni coinvolti saranno sei, ma stiamo lavorando per aumentare il bacino servito dalla Sila. Con l’entrata a pieno regime del contratto, la società che ha vinto l’appalto per il servizio di trasporto pubblico (27.824.000 euro per sette anni di accordo, circa 4 milioni all’anno, l’appalto più oneroso per il Comune di Varese) potrà subire sanzioni o ricevere premi a seconda del raggiungimento o meno dei risultati prefissati, tra i quali c’è il rinnovo completo della flotta entro il termine dell’appalto. La collaborazione è migliorata, ci incontreremo ancora a gennaio per affrontare altri problemi, soprattutto tenendo conto delle sollecitazioni dei cittadini».  

 Importante l’aumento delle corse della linea C verso i plessi universitari di Bizzozero e il  centro di formazione professionale di via Monte Generoso. Gli utenti dovranno fare attenzione ai nuovi orari che su tutte le linee entreranno in vigore dal 1 gennaio 2007: saranno a breve appesi alle paline e alle fermate dei pullman in città e nei Comuni che con il nuovo anno saranno serviti dalla linea urbana. La frequenza delle corse è stata tarata considerando le coincidenze con il servizio ferroviario. Alcune linee, in particolare la B e la Z, cambieranno percorso: non passeranno più due volte da via Morosini, ma in via Orrigoni prima di fermarsi al capolinea alla stazione Fs.

Infine il costo del biglietto. Dal 1 gennaio per le linee D, M ed L  il costo del biglietto passerà da 1,30 a 1 euro, stando a quanto affermato dall’assessore Binelli: il nuovo prezzo sarà quindi assimilato a quello del ticket nell’area urbana: un risparmio interessante per gli utenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.