La bidella manda un sos per Babbo Natale

In una stanza della scuola elementare Battisti, da dodici anni Concetta raccoglie doni per un orfanotrofio di Sondrio: «Servono giochi e materiale da cancelleria»

Babbo Natale cerca aiuto. Quest’anno i tempi stringono e per far felici i bambini dell’Orfanotrofio di Traona, in provincia di Sondrio, serve che qualcuno dia una mano a Babbo Natale. Infatti, ormai da dodici anni, la bidella della scuola elementare Cesare Battisti di Tradate, Concetta Nipoti, ogni periodo natalizio raccoglie tra studenti e genitori, giochi, cancelleria, vestiti e cibo a lunga conservazione, da donare ai piccoli ospiti dell’orfanotrofio. E per l’occasione, sotto Natale, vestita di rosso e con la barba, Concetta si presenta dai bambini con un pulmino dato in prestito e colmo di regali impacchettati.

Concetta/Babbo Natale, oggi 59enne, ha sempre fatto tutto da sola, per ben dodici anni. La scuola le mette a disposizione una stanza vuota dove poter raccogliere i doni, dividerli e impacchettarli La sua storia non ha mai avuto gran risalto sui giornali, lei non ha mai voluto. Oggi però chiede aiuto: servono doni, anche giocattoli, ma soprattutto materiale da cancelleria da poter donare all’orfanotrofio.

«L’idea di questa operazione è nata quando facevo l’accompagnatrice sul pullman – racconta Concetta -. Proprio vicino a Natale, per tenere buoni i bambini, avevo detto loro che se avessero fatto i bravi ci sarebbe stata una bella sorpresa. Pochi giorni prima di Natale mi sono fatta sostituire nel trasporto da una collega dicendo ai bambini che io non ci sarei più stata. Erano dispiaciuti, naturalmente, ma poi mi sono presentata vestita da Babbo Natale, con piccoli doni fatti in casa, e la loro felicità è stata la mia soddisfazione. È stato lì che mi sono posta una domanda: se dei bambini come loro, che sostanzialmente hanno già tutto, sono felici con così poco, come potrebbe essere contento chi ha davvero bisogno?»

«Non servono soldi – spiega Concetta -. Servono oggetti utili. Certo i gioattoli vanno benissimo, ma è importante anche il materiale da cancelleria. Dovete vedere che felicità per quei bambini quando aprono i loro regali impachettati».
Per chiunque volesse aiutare Concetta nella propria impresa è possibile telefonare alla Scuola Cesare Battisti di Tradate (0331-841777) e chiedere direttamente di Concetta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.