La città come un grande centro commerciale all’aperto

Ascom e Comune si accordano per lavorare ad un progetto sul futuro del centro storico: a Natale luminarie e musica in filodiffusione

Comune di Somma Lombardo e Ascom siglano l’accordo per la pianificazione del futuro commerciale della città. Dopo la strada congiunta che ha portato all’accordo sui piani integrati per la competitività di sistema (Pics), ora, complice il Natale, è stato firmato un protocollo d’intesa per il quale le due parti si impegnano a fare un percorso comune per migliorare l’aspetto del centro cittadino e risolvere i problemi che sono sul piatto. 

«Abbiamo sottoscritto un documento comune che va oltre – spiega Guido Colombo, primo cittadino sommese -. L’obiettivo del rilancio del centro cittadino è chiaro. Un grazie ai commercianti che hanno saputo cogliere l’occasione per mettersi in discussione per competere. Riqualificheremo il centro storico per farne un grande centro commerciale naturale all’aperto, alter ego della grande distribuzione. Puntando sulla qualità e con l’aiuto dell’amministrazione sono convinto che riusciremo a valorizzare il piccolo e medio commercio sommese, attirando turismo anche da fuori». Nell’accordo siglato le parti si sono impegnate a studiare soluzioni comuni per quanto riguarda il rilancio del centro in generale, con attenzione alla viabilità e ai parcheggi in particolare. Inoltre c’è l’impegno per lo sviluppo di un Piano Urbanistico Commerciale da valutare congiuntamente.  

«L’Ascom sommese ha fatto un lavoro eccezionale – spiega Gianfranco Ferrario, direttore di Ascom Gallarate -. La collaborazione e l’impegno per migliorare la situazione del centro cittadino è un esempio importante e unico. C’è grane attenzione alla riqualificazione urbanistica e architettonica degli esercizi del centro: a Somma Lombardo i commercianti stanno tirando fuori la grinta, hanno voglia di fare e si vede». Soddisfatto anche il fiduciario sommese di Ascom, Valter Mascheroni: «Il 2006 si chiude con grandi risultati – commenta -. Siamo partiti con PuntoCom per rivitalizzare i negozi del centro, abbiamo messo in piedi iniziative importanti che hanno ottenuto risultati eccezionali. La collaborazione con la giunta è stata ottima: l’obiettivo è fare uscire di casa la gente anche in zone che prima non venivano vissute. Per il Natale siamo riusciti a riunire tutte le realtà cittadine per realizzare le luminarie e mandare la musica in filodiffusione per le vie del centro, facendo delle feste un momento di collaborazione che sarà la base per il futuro». «I commercianti erano disgregati fino a pochi mesi fa – commenta Marta Birigozzi, assessore alle Attività economiche -, ora sono uniti e più forti. A breve porteremo in giunta il progetto per la dismissione della Fattoria Visconti e con quei soldi riqualificheremo piazza Scipione: sarà solo l’inizio di un progetto di rinascita del commercio epocale che farà da piazza Pozzo alla stazione un centro commerciale naturale attraente per tutta la nostra città e non solo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.