La città rifà il look al verde urbano

Maquillage per le aiuole di via Fratelli d'Italia, antistanti il Municipio; ripulita e riqualificata l'area degradata in via Monti (zona FNM)

Chi si è trovato a passare per via Fratelli d’Italia in questi giorni si sarà accorto che la grande aiuola che si trova di fronte al municipio ha cambiato aspetto.
L’area è stata completamente ripulita e resa più sicura: oltre ad aver provveduto alla sistemazione delle panchine, al posizionamento di nuovi cestini e di nuovi punti di illuminazione, al rifacimento dell’impianto di irrigazione, sono stati ridimensionati i cespugli incolti e sostituiti gli alberi secchi. Sono stati piantati nuovi arbusti come camelie, skimmie e rose rifiorenti, queste ultime scelte nella delicata ed elegante tonalità bianca, per creare una macchia di colore che spiccherà tra i verdi della vegetazione.
La vecchia cabina telefonica sarà presto eliminata e sostituita con una più moderna cupolina.


Ora il monumento alla Resistenza e alla Deportazione, opera di Muzio Merelli datata 1976, risulta valorizzato dal contesto verde che prima tendeva a nasconderlo. Anche una semplice quinta di cipressi piramidali posizionata alle spalle della scultura contribuisce ad esaltare il gruppo di figure di bronzo in cui spicca un volto femminile, che ricorda l’importante contributo delle donne alla lotta di Liberazione. Sono più evidenti anche le scarne figure che rappresentano i tanti sconosciuti, gli ignoti combattenti e le vittime nei Lager, ricordati anche dalla piccola urna che contiene terra dei campi nazisti.

Si informa inoltre che l’area degradata e abbandonata in via Monti (zona FNM, tra il parcheggio e via Magenta) è stata ripulita. E’stato abbattuto, soprattutto per motivi di sicurezza, l’albero che è cresciuto spontaneamente in prossimità di una curva e piantato un prato verde, bello da vedere e facile da curare e mantenere pulito. Non appena possibile sarà ripristinato il marciapiede.

Anche a seguito di numerose segnalazioni, l’Amministrazione comunale coglie l’occasione per richiamare la cittadinanza ad un maggior rispetto delle aree verdi e per ricordare ai proprietari di cani che esiste un’ordinanza del Sindaco che prevede sanzioni per coloro che non provvedono a pulire gli escrementi degli animali da marciapiedi, aiuole, giardini e parchi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.