La Liuc riapre la sfida tra scuole per il “Business game”

Si chiuderanno il prossimo 20 dicembre le iscrizioni per partecipare alla quarta edizione del Business Game. Cinquanta il limite massimo delle scuole che potranno giocare

L’Università Carlo Cattaneo – LIUC e l’ Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, con la partecipazione straordinaria di Microsoft Windows Vista, propongono la IV edizione di Business Game "Crea la tua impresa".
Un progetto di learning by doing interattivo e innovativo che propone agli studenti del IV e V anno degli Istituti Tecnici e dei Licei di governare un’azienda virtuale agendo opportunamente su una pluralità di leve decisionali, che investono dagli aspetti operativi a quelli tattici e di rilevanza strategica. Le squadre partecipanti saranno chiamate a sfidarsi in quattro prove che richiederanno
capacità logica, visione strategica, spirito di gruppo e voglia di mettersi alla prova.

Il Business Game, completamente rinnovato in occasione della IV edizione, è strutturato in modo che non siano determinanti eventuali competenze economico aziendali precedentemente acquisite.
Il Business Game è un momento di “gioco” che costituisce anche un’opportunità per avvicinarsi al mondo dell’azienda e dell’università.
Il gioco si sviluppa nel corso di un anno simulato, scandito in

4 sfide. Ad ogni sfida le squadre sono chiamate ad analizzare le informazioni disponibili sullo stato dell’azienda e del mercato, per assumere in tempi brevi le decisioni ritenute più corrette rispetto al
contesto delineato e coerenti con la strategia di mercato perseguita. Tali decisioni influenzeranno il mercato che, modificandosi, presenterà una nuova situazione di gioco per la sfida successiva.
Per la presente edizione l’obiettivo del gioco consiste nel massimizzare il valore dell’impresa, definito secondo un algoritmo che spazia dalle performance economico-finanziarie ad indicatori di carattere tecnologico senza dimenticare aspetti di carattere sociale come la politica del personale.
Al I turno di gioco possono accedere al massimo 50 squadre che verranno selezionate con riferimento al voto medio ottenuto dai componenti delle stessa (nelle seguenti materie: matematica,
italiano e lingua straniera).
Anche per questa edizione, il 20% delle squadre potrà provenire da scuole con sede in regioni diverse dalla Regione Lombardia. Ogni squadra può essere composta da un minimo di quattro a
un massimo di sei studenti, potrà contare sull’appoggio di un tutor, individuato dal Dirigente scolastico tra i docenti della scuola di appartenenza.
Le squadre affronteranno la prima sfida on-line il 26 gennaio 2007 e dalla sede del proprio Istituto di appartenenza potranno accedere al sito www.liuc.it, e trovare tutto il materiale indispensabile per affrontare il primo turno. Anche la seconda e la terza sfida si svolgeranno con le stesse modalità e,
nel frattempo, una graduatoria dei risultati delle prove porterà all’eliminazione di alcune squadre concorrenti.
La quarta e ultima sfida, alla quale accederà solo il 50% delle squadre partecipanti alla terza, è prevista all’Università Carlo Cattaneo – LIUC, dove il 27 febbraio 2007 si concluderà il Business Game con la proclamazione della scuola vincitrice.
I componenti delle squadre che si
posizioneranno nelle prime tre posizioni riceveranno il nuovo sistema operativo Microsoft
Windows Vista e la certificazione di 1 credito universitario da parte dell’Università Carlo Cattaneo - LIUC. Sono previsti ulteriori premi per le scuole e i tutor delle squadre vincitrici. Tutti i concorrenti riceveranno comunque un’attestazione dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC certificante il livello raggiunto di partecipazione.
Iscrizioni aperte fino al 20 dicembre 2006.
Le domande di partecipazione devono essere inviate
per posta al seguente indirizzo: Università Carlo Cattaneo – LIUC Business Game Corso Matteotti, 22 – 21053 Castellanza (Va)
per email: businessgame@liuc.it
via fax al numero 0331 572.320

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.