La Provincia di Novara festeggia la giornata nazionale del Servizio Civile

Il 15 dicembre un'iniziativa promossa dall’assessorato alle politiche giovanili

 

Il
Servizio Civile Nazionale ha ormai un lustro di vita, essendo nato
con la legge 6 marzo 2001 n° 64. È. da 5 anni infatti che
i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni possono dedicare un anno
speciale in attività riconducibili ai settori: assistenza,
protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale,
educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero.

Dai 181
volontari del 2001, anno in cui è stato istituito il servizio
civile nazionale, si è passati agli oltre 45.000 del 2005 per
arrivare ai circa 50 mila previsti a fine 2006. Gli enti che
impiegano ragazzi e ragazze del servizio civile sono diventati circa
1600 e i progetti attuati con il loro contributo quasi 3500.

Proprio
per ricordare la storia del Servizio Civile, che affonda le sue
radici nell’obiezione di coscienza, il Ministero della Solidarietà
Sociale ha indetto la giornata nazionale per il Servizio Civile il
giorno 15 Dicembre, in coincidenza dei 34 anni dalla legge che per la
prima volta nel nostro Paese riconosceva la possibilità di
obiettare al servizio militare per motivi di coscienza.

La
Provincia di Novara, in qualità di ente capofila, coordina e
supporta numerosi enti territoriali (Consorzi socio-assistenziali,
comuni, cooperative, associazioni) che progettano annualmente e
accolgono i giovani in servizio.

I
risultati delle attività svolte in questi pochi anni sono
incoraggianti: secondo i dati emersi in sede di monitoraggio nel
settembre 2006, più del 90% dei giovani che hanno terminato il
servizio civile sul territorio provinciale ripeterebbero l’esperienza
cogliendone l’utilità sia sociale che personale. Tra gli
aspetti che maggiormente interessano i giovani troviamo: la qualità
dell’ambiente in cui sono inseriti, la possibilità di
imparare cose nuove, la presenza di riferimenti adulti, la reale
utilità del servizio svolto. Del resto il servizio civile
volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e
formativa, è una importante e spesso unica occasione di
crescita personale, una opportunità di educazione alla
cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più
deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale,
culturale ed economico del nostro Paese. Chi sceglie di impegnarsi
per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere
un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze,
spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa
addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una
sia pur minima autonomia economica
.

La
Provincia di Novara ha organizzato per il giorno 15 dicembre una
giornata formativa sul tema della “Non violenza” per i ragazzi
attualmente in servizio: quale occasione migliore per unirsi ai
festeggiamenti nazionali a augurare “un buon viaggio” a tutti
coloro che sono impegnati in questa avventura “che cambia la vita”.

Per
maggiori informazioni
www.serviziocivile.it
e
www.novaragiovani.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.