La YamamaY perde la testa

Nocera U.-Busto A. 3-1. Non basta una Loikkanen in gran spolvero: la squadra di Parisi cede il primato in classifica proprio alle umbre

Si ferma a quattro la striscia vincente della YamamaY, che cade a Nocera Umbra contro la Brunelli e si fa scavalcare proprio dalla formazione di coach Pistola in vetta alla classifica della serie A2.

Una sconfitta che non fa piacere, ma che certo non vanifica l’ottimo inizio di campionato delle biancorosse, che anche in Umbria hanno dato vita a una gara combattuta e giocata a testa alta nonostante le locali abbiano vinto con merito le prime due frazioni. La vera YamamaY si è vista nel terzo e nel quarto set, anche se alla fine l’ha spuntata la Brunelli che si è aggiudicata tutti e tre i punti in palio. Non è così bastata una strepitosa Saara Loikkanen (foto: G.Cottini-Sportlight), autrice di ben 29 punti.

La Brunelli parte subito forte con Banchieri e il muro di Bragaglia (8-4). Viganò e Loikkanen sono le prime ad ingranare e tengono in gioco le ospiti almeno fino a quando Beccaria dà il là al break decisivo (18-13). Un distacco che le biancorosse riducono con Loikkanen ma non a colmare (25-20).
Nella seconda frazione la Yamamay si impone nei primi scambi con Luciani e la solita finlandese, ma qualche errore di troppo favorisce le avversarie che sorpassano al primo time out tecnico (8-6). Al rientro arriva un parziale tremendo di 8-0 che taglia le gambe alle bustocche, con qualche errore anche da parte dei due arbitri. Parisi prova Bruno ed Erbetta ma la situazione non migliora e la Yamamay si deve arrendere di nuovo (25-14).

Nel terzo set il muro di Luciani e Fokkens e gli attacchi di Viganò rilanciano Busto, più convinta che in precedenza. Loikkanen colpisce da tutte le posizioni, Viganò va a segno anche con il muro e le biancorosse volano (11-18). Allo show partecipa anche Parenti (con 5 muri è la migliore) che sigla il punto del 14-20; nel finale è di nuovo Loikkanen a completare l’opera (17-25).
Il match si decide però nel quarto set, in un clima infuocato. Luciani e Loikkanen tengono duro, ma l’ottima Banchieri realizza l’ennesima schiacciata "mani fuori" che vale l’8-6; è lei a fare la differenza e porta a +5 le umbre. Busto reagisce con Parenti, Benini e Loikkanen (16-13), Lanzini blinda la difesa ma è Marc a riportare Nocera sul +4 (22-18). La Yamamay torna a meno due grazie al muro di Parenti (22-20) ma la Brunelli chiude con la capitana Bragaglia (25-22).

Brunelli Nocera Umbra – Yamamay Busto Arsizio 3 – 1 (25-20, 25-14, 17-25, 25-22)

Nocera U.: Vinciarelli n.e., Bragaglia 16, Vingaretti n.e., Corbucci n.e., Gambini (L), Cerioni 5, Zeppoloni, Tosti, Labate12, Beccaria 11, Banchieri 16, Marc 20. All. Pistola. Batt. vincenti: 4, errate: 4. Muri: 7.
Busto A.: Viganò 12, Erbetta, Valeriano n.e., Loikkanen 29, Lanzini, Bruno, Molinengo (L), Fokkens 2, Luciani 14, Benini 4, Parenti 13. All. Parisi.
Note. Batt. vincenti: N 4, B 4. Errate: N 4, B 3. Muri: N 7, B 12.
Arbitri: Caltabiano – Marchello. Spettatori: 300 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.