Manutenzione autostrade, a rischio lavoratori e imprese

I sindacati contestano la scelta di Di Pietro di mettere a gara i lavori di manutenzione delle autostrade, oggi svolti da aziende convenzionate

La scelta del ministro Antonio Di Pietro di annullare le convenzioni che la società Autostrade aveva con alcune aziende per i lavori di manutenzione, ha messo in difficoltà aziende e lavoratori. In Italia sono circa tremila i posti di lavoro a rischio. In provincia di Varese (Uboldo) sono circa 30, tutti dipendenti della Pavimental. Oggi, giovedì 21 dicembre, il sindacato ha indetto una giornata di sciopero in concomitanza con altre province italiane, tra cui Genova e Piacenza.  «Questi lavoratori  e queste aziende – spiega Marino Mazzola della Cgil – svolgono un servizio qualitativamente alto e importante soprattutto nelle situazioni di emergenza. Noi abbiamo fatto una manifestazione davanti al Senato il 4 dicembre scorso per sollecitare il governo all’approvazione di un emendamento che cambiasse la scelta del ministro Di Pietro. Purtroppo non è passato e oggi ci ritroviamo in questa situazione».

«Quello di cui non si tiene conto – aggiunge Fabrizio Zaniolo della Uil – è il tipo di servizio che svolgono questi lavoratori che ha una ricaduta diretta sulla qualità e sulla sicurezza di chi viaggia in autostrada. Fino ad oggi era garantito anche in casi di emergenza, in futuro non si sa. Per quanto riguarda la protesta ci risentiremo a gennaio, perché i lavoratori con grande responsabilità non hanno voluto creare disagi in questi giorni di festa».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.