Muore sul campo l’allenatore della Casport

Roldano Nicolò, 50 anni, è stato stroncato da un infarto mentre era seduto in panchina

Tragedia a Luino  ieri pomeriggio durante la partita di calcio di seconda categoria . L’allenatore del Casport Castelveccana, Roldano Nicolò, 50 anni, è stato stroncato da un infarto mentre guardava i suoi ragazzi giocare.

La Casport Castelveccana stava affrontando il Gazzada Schianno quando improvvisamente l’allenatore si è accasciato sulla panchina. Erano all’incirca le 16, mancavano circa 10 minuti al termine dell’incontro, e il Casport aveva appena rimontato il gol del pareggio, portandosi in testa per 3 a 2. Subito dopo il gol della sua squadra RoIdano Nicolò è impallidito ed è svenuto. I paramedici della Cri di Luino sono intervenuti immediatamente cercando di rianimare l’allenatore; dopo qualche minuto l’uomo è stato trasportato con urgenza all’ospedale di Luino, dove è deceduto poco dopo l’arrivo in Pronto soccorso.

Sgomento e disperazione per il capitano della squadra Roberto Castorino, per tutti i giocatori e il team tecnico, che oggi ricordano la passione e l’amore che Nicolò aveva sempre riservato al calcio, sentimenti che riversava a piene mani nel suo lavoro di allenatore dei giovani atleti del Casport dopo che a soli 25 anni aveva dovuto interrompere una promettente carriera di centravanti proprio per problemi cardiaci.

Roldano Nicolò (Nico per gli amici) lascia la compagna e due figli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.