Nuova alleanza per il Polo civico di Centro

Il movimento "Federazione liste civiche - Insieme per la Lombardia" sarà al fianco del partito di Paolo Caccia alle prossime elezioni

È un’alleanza che parte dalla condivisione di valori e di percorsi quella tra il Polo Civico di Centro di Paolo Caccia e il movimento "Federazione liste civiche (lista Felci) – Insieme per la Lombardia" coordinato da Giovanni Bucci. «Un’unione che alla base ha la sussidiarietà e la cristianità – ha spiegato Quintino Magarò, consigliere comunale di Gallarate e anima della coalizione – proprio quegli elementi che in questo momento non hanno adeguata rappresentanza a livello nazionale. Questa compagine civica è presente sul territorio regionale, con una presenza di candidati sindaci a Fagnano Olona e Olgiate Olona, con Consigliere Comunale a Brissago Valtravaglia e aderisce al Polo Civico di Centro in considerazione degli stessi valori morali, etici e sociali che contraddistinguono queste due realtà sul territorio».

Già nel 1986 Giovanni Bucci aveva intrapreso una strada simile a quella del Polo civico di Centro con il suo "Polo dei cittadini". «I fatti di questi giorni ci dimostrano come l’esigenza di mantenersi alla stessa distanza dagli schieramenti di destra e di sinistra sia tornata attuale – ha commentato Bucci -. La politica italiana si sta muovendo verso la trappola della formazione di due partiti unici e negli ultimi quindici anni si sono persi i valori del centro». «Destra e sinistra – ha aggiunto il presidente del Polo civico di centro, Paolo Caccia -oggi stanno lavorando sullo stesso binario: comunicazione mediatica, autoritarismo interno e avvicinamento ai grandi sistemi finanziari. L’elettore non appare più al centro dei loro programmi».

La nuova coalizione presenterà le sue liste alle prossime elezioni provinciali e negli undici comuni del varesotto che andranno al voto. Sarà presente inoltre alle comunali di Garbagnate Milanese, Como, Rho, Legnano e Monza. Al Polo civico di centro aderiscono già molti partiti e movimenti tra cui: il
Partito di "Italia Futura" rappresentato da Schillaci Francesco, "Udeur" con Morrone Giuseppe, il Partito Democratico Cristiano dell’ ex Ministro Prandini Gianni, il centro studi sociali e politici con Marco Ferro e le liste civiche di diversi comuni, tra cui Oggiona con Santo Stefano, Cavaria con Premezzo, Ferno, Lonate Pozzolo, Malnate, Besozzo, Tradate, Caronno Pertusella, Laveno, Luino, Brebbia, Cardano al Campo, Sumirago, Samarate, Busto Arsizio, Varese, Somma Lombardo, Gallarate, Vizzola Ticino.
Invitato alla presentazione della nuova coalizione anche Antonino Papale, ex assessore comunale di Varese e rappresentante del "Movimento per le autonomie".  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.