Pro Patria sempre più giù, il Varese saluta Savoldi

Nel girone A di serie C1 Sassuolo e Venezia sempre più convincenti, in C2 in vetta pareggiano tutte

Neopromosse allo sbaraglio. Sassuolo e Venezia si spartiscono la posta nel match di alta classifica (0-0) e il Monza contemporaneamente cade a Novara sotto due colpi di Espinal. I modenesi ora sono soli al comando con ben 4 punti su brianzoli e lagunari. Bene anche Lucchese (rotondo 5-2 sulla Cremonese, Masini protagonista con una tripletta, a nulla è servita la doppietta per l’unico grigiorosso che sta cercando di salvare la faccia, il sempreverde Carparelli) e Pisa, vittorioso per 1-0 sulla Pro Patria. Non ci sono più parole per analizzare la stagione dei tigrotti. Lunedì, nel posticipo serale che ha confermato la maledizione televisiva per i bustocchi, i biancoblu hanno confermato di non avere idee: manca un uomo in mezzo al campo che possa azionare le punte, il gioco è troppo spesso lasciato all’improvvisazione. È vero che il Pisa ha in difesa un vero e proprio fortino (nessuno ha preso così pochi gol, 5, tra i professionisti), ma di occasioni per i tigrotti se ne sono viste poche. Il gol subito poi è il riassunto di quello che una squadra in trasferta non deve fare: angolo a favore, respinta della difesa e contropiede che si conclude con un uno-contro-uno tra l’attaccante Ciotola e il solitario estremo difensore Arcari che non ha potuto nulla per evitare il gol toscano. La società ha deciso di ripartire da Loris Dominissini (foto) per tantare una risalita ed evitare la retrocessione: vedremo come andrà a finire. A ridosso della zona playoff vince il Cittadella (3-0 sulla Pistoiese) e perde la Pro Sesto in casa contro la Sangiovannese. A centro classifica Grosseto, Novara e Padova, seguite da Pistoiese, Sangiovannese e Massese, appena sopra la zona playout dove si accalcano Cremonese a quota 15 e Pavia, Ivrea e Pro Patria a 14. Chiude il Pizzighettone a 13. Il 16° turno, l’ultimo prima di Natale, vedrà un gustoso Venezia-Lucchese, mentre il Sassuolo va a Pistoia e il Monza se la vedrà in casa con la Massese. Per la Pro Patria, in attesa di decisioni sull’allenatore Rossi, sempre più in bilico, difficile match casalingo contro la Pro Sesto 

Cambia poco al vertice del girone A di serie C2. Nuorese, Bassano, Pro Vercelli e Legnano pareggiano, paga pegno il Lumezzane in casa contro un sempre più sorprendente Olbia e anche il Sud Tirol non va oltre lo 0-0 al Franco Ossola di Varese. I biancorossi non hanno giocato la loro miglior partita: è mancata la grinta e la voglia di vincere. La nota positiva è la grande prestazione di Lepore, tornato il gioiellino che ha trascinato in C2 il Varese. Manca ancora qualcosa per puntare in alto, mentre il fondo della classifica si fa sempre più pericolosamente vicino: in più ci si è messa la partenza di Gianluca Savoldi (foto: S. Raso), che si è allontanato dalla Città Giardino lasciando pochi gol, tanti infortuni e soprattutto un’enorme voragine in attacco. Il mercato porterà certamente novità nel reparto avanzato, ma per il Varese non sarà facile risalire la china. I ragazzi di Devis Mangia hanno un solo punto di margine sulla zona playout (in compagnia di Sassari Torres e Valenzana), dove Pergocrema e Portogruaro hanno ben 6 punti di vantaggio sul Montichiari e 7 sulla Sanremese, mentre in fondo rimane la Biellese, a quota 6 dopo il pari interno con il Legnano. A ridosso della zona playoff Cuneo, Carpenedolo e Lecco a quota 21 incalzano Sud Tirol e Lumezzane, mentre un Olbia in costante crescita sale a quota 19. Per il 16° turno occhi puntati su Bassano-Lumezzane, mentre la Nuorese fa visita al Montichiari e la Pro Vercelli sfida in casa il Pergocrema. I tifosi di Legnano e Varese avranno di che divertirsi (e soffrire) con il derby al “Mari”. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.