Pro Patria sotto la Torre pendente per non cadere nel baratro

Gli uomini di Rossi attesi a Pisa da una delle bestie nere della società bustese: in campo lunedì 11 dicembre, ore 20.45 in diretta su RaiSportSat

Posticipo teso per la Pro Patria. Forse non ci voleva l’attesa di un giorno in più per la squadra di Marco Rossi: lunedì è l’ennesima prova del nove per i biancoblu, contro un Pisa sempre più convincente nelle zone nobili della classifica, vette dove la Pro Patria ha viaggiato ad inizio torneo, ma che ha già dimenticato per tornare sulla terra, piuttosto in basso, a dirla tutta. Il penultimo posto in classifica non solleva certo il morale di Tramezzani e compagni (tornati a parlare dopo un infruttuoso silenzio stampa), che andranno sotto la Torre con la speranza di fare il colpaccio. 

La cabala, se possibile, smorza ulteriormente gli animi: in tv la Pro Patria non ha mai vinto e il Pisa è una sorta di bestia nera per i bustocchi. Certo, i pronostici sono fatti per essere disattesi, ma le premesse non sono delle più rosee. 

Rossi almeno ha delle buone notizie dall’infermeria: recuperati Perfetti e Giani, che giocheranno al centro della difesa. Fuori senz’altro Gibbs, alle ultime apparizioni in quel di Busto Arsizio: si comincia, timidamente, a parlare di mercato, anche se per il momento si sentono più voci di cessioni che di arrivi. In porta Rossi riproporrà Arcari, difesa con Imburgia, Giani, Perfetti e De Agostini, centrocampo con Ticli , De Cristofaro, Biava e uno tra Valtolina e Ambrosetti, Artico e Temelin in avanti, con il possibile inserimento a gara iniziata di Marino. 

I toscani sono forti, ancora una volta all’inizio dell’anno sono partiti per provare almeno ad avvicinarsi agli eterni rivali del Livorno, scalando la C1 per arrivare in B. La partenza è stata al rallentatore, ma sembrano essersi ripresi alla grande. A disposizione di Piero Braglia c’è una rosa competitiva, che davanti ha le sue carte migliori: Eddy Baggio, Biancone, Ciullo e Palumbo sono delle certezze, anche se a gennaio il mercato potrebbe portare grosse novità. I toscani dovranno fare a meno del difensore Chiarini, espulso a San Giovanni Valdarno nell’ultimo match di campionato, mentre la Pro Patria farà a meno del solito Candrina: ancora un rosso per lui nella sconfitta interna contro il Cittadella.  

In campo lunedì 11 dicembre, ore 20.45 (diretta tv su RaiSportSat), stadio “Arena Garibaldi – Romeo Anconetani” di Pisa, fischia il signor Angelo Giancola di Vasto, coadiuvato da Pacifico e Ronga, entrambi di Salerno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.