Raddoppiare le fermate del Malpensa Express: scatta la petizione online

Attualmente il treno Milano-Malpensa ferma a Busto solo una corsa su due, e fino al 2008/2009 non sono previsti miglioramenti del servizio

Una seconda fermata del Malpensa Express a Busto Arsizio, ovvero Busto come fermata fissa del treno "dedicato" per i collegamenti Milano-hub, che attualmente ferma a Busto una volta sì e una no, ogni ora. È quanto chiede una petizione online rivolta a LeNord, attuale denominazione delle Ferrovie Nord Milano, e promossa dal consigliere comunale dell’Ulivo Alessandro Berteotti, a sua volta "pendolare di professione". Contestualmente Berteotti ha anche presentato una risoluzione con lo stesso obiettivo, da affrontare in consiglio comunale.
La richiesta di una seconda fermata viene presentata a seguito delle dichiarazioni di un mese fa della dirigenza di LeNord e FerrovieNord. I dirigenti riferivano che ancora per alcuni mesi sarebbe stato impossibile offrire miglioramenti del servizio, non essendo ancora disponibile il nuovo materiale rotabile, ed essendo ancora in corso importanti lavori – a Castellanza per completare l’interramento e la nuova stazione, a Milano, in un "collo di bottiglia" ancora più strategico, per l’atteso quadruplicamento della tratta Bovisa-Cadorna. Frattanto, i pendolari bustocchi e non solo piangono lacrime amare. Sulla linea Saronno-Novara fino al 2008/2009 non si muoverà foglia: deve prima essere completato l’interramento castellanzese (2008), solo dopo (2009) potrà aprire la "stazione fantasma" di Ferno-Lonate, che da anni è lì, completa e inutilizzata, quasi un monumento al "vorrei ma non posso". Non pochi pendolari dei due Comuni dell’area Malpensa gravitano dunque su Busto per recarsi a Milano.
«Sono i pendolari della stazione Nord di Busto quelli che stanno tenendo in piedi il Malpensa Express» sostiene Berteotti; «parlo di 250-300 persone al giorno, che hanno fatto un abbonamento di prima classe e lo prendono ogni giorno; molti altri prenderebbero questo treno se sapessero di poter contare su una fermata ogni mezz’ora. Per questo chiediamo di raddoppiare la frequenza del Malpensa Express a Busto: è l’unico intervento che si può compiere senza immettere nuovi treni su una linea già al limite delle capacità». Obiettivo della fermata fissa di tutte le corse del Malpensa Express a Busto è anche quello di liberare posti a sedere sui treni "normali" della Saronno-Novara, oggi sovraffollati: «Chissà mai che anche i pendolari di Castellanza e Rescaldina riescano a trovare qualche posto a sedere anche al mattino».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.