Radice: «Non è una “santa alleanza”, ma…»

Ilc apogruppo ulivista cofnerma la volontà di non ricandidarsi, mentre Domenico uslenghi già scalpita in vista delle elezioni

Luca Radice, capogruppo ulivista in consiglio comunale a Cassano Magnago, ha pensato di dover aggiungere qualche considerazione a latere di quanto detto oggi sul nuovo Piano di Governo del Territorio.

Radice ha confermato che non si ricandiderà alla poltrona più alta della città: «Ma, a differenza di quanto scritto da un noto quotidiano locale, non me andrò da qui. Spiace che un buona rticolo che riporta correttamente quanto ho detto venga spettacolarizzato da un titolone ad effetto. Resto perchè sono elgatissimoa  questa città, ed aiuterò il nuovo candidato sindaco che andremo a scegliere, sia esso un candidato dell’Unione o del solo Ulivo».

La presenza, oggi, del centrosinistra al completo e di Domenico Uslenghi, in rotta di collisione con la maggioranza, nond eve peròe ssere vista come una sorta di "santa allenza", avverte Radice. «Oggi siamo tutti qui solo per protestare contro una maggioranza arrogante. Questo incontro di per sè non rpelude a nulla, anche se nessuna soluzione per il futuro è esclusa». Se Radice dichiara di non volersi ricandidare, Uslenghi è invece pronto a dare di nuovo l’assalto al municipio a suon di voti: ma anche qui è da vedere quali forze politiche lo sosterranno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.