Rapinano una farmacia, arrestati poche ore dopo

La Volante ha seguito l'auto su cui i tre erano fuggiti. Avevano portato via poco più di 50 euro

Arrestati poche ore dopo aver compiuto una rapina in una farmacia. "Traditi" dalla videocamera a circuito chiuso sono finiti in manette, braccati dalla polizia che li ha sorpresi mentre si drogavano nel loro rifugio.
Il fatto è accaduto giovedì 30 intorno alle 15 in via Corso Italia: un uomo con il volto in parte coperto da un berretto e da una sciarpa è entrato in una farmacia e si è scagliato sul registratore di cassa. Il farmacista ha tentato in tutti i modi di bloccarlo, senza riuscirci. Durante la breve colluttazione il rapinatore ha perso un coltello (nella foto). L’uomo è riuscito ad aprire il registratore e ad arraffare un po’ di denaro, 50 – 60 euro o poco più, poi è fuggito.
Fuori i complici lo aspettavano su un’auto, una Fiat Punto di colore bordeaux; i tre si sono dileguati, ma ormai l’allarme era partito.
In un attimo una Volante si è lanciata all’inseguimento dei tre e a caccia dell’auto. La videocamera aveva filmato tutto e non è stato difficile risalire all’autore della rapina.


L’auto, dopo qualche ora, è stata ritrovata in centro città, posteggiata in via Rossini: era stata rubata il giorno prima, e il furto puntualmente denunciato ai carabinieri dal proprietario. I poliziotti hanno fatto irruzione in un locale attiguo all’abitazione di un sorvegliato speciale e hanno trovato quattro persone, tre delle quali si stavano drogando con eroina. Bloccati sono stati identificati: si tratta di due sorvegliati speciali e di due novaresi già noti alle forze dell’ordine.
Per l’autore della rapina, C.A. di 37 anni, originario di Palermo ma residente a Novara, sono scattate le manette. Arrestato con lui il suo complice, S.F. 31 anni, tossicodipendente residente a Novara, anch’egli di origini meridionali.
Trasferito in carcere anche uno dei sorvegliati speciali di Busto Arsizio , I.M. di 27 anni. Solo denunciato invece il proprietario della casa dove sono stati sorpresi i rapinatori, anch’egli sorvegliato speciale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.