Revocato lo sciopero dei trasporti

Raggiunto l'accordo col Governo: aumenti fissati a 102 euro. Rimane l'incognita Cobas: «Sciopereremo comunque»

E’ un aumento di 102 euro sul contratto il punto di congiunzione ragginto tra Stato e Parti sociali che ha fatto slittare lo sciopero in previsione per venerdì 16 dicembre. L’accordo è stato siglato a Palazzo Chigi nel tardo pomeriggio di giovedì 15 dicembre.  Non aderiranno allo sciopero, quindi, le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti, Ugl trasporti e Faisa Cisal.
Sciopereranno i Cobas
, che avevano fatto sapere nelle ore precedenti all’incontro col Governo, di incrociare le braccia a prescindere dall’esito della trattativa. Si fermeranno gli aderenti alle categorie Orsa, Sult, Al Cobas e Cub Trasporti, non convocati al tavolo delle trattative a Palazzo Chigi. Gli stessi Cobas non escludono altre manifestazioni nei prossimi giorni.

Problemi in vista invece per chi vola: Alitalia gli assistenti di volo della compagnia in partenza da Roma, Milano e Venezia sciopereranno per 24 ore, come anche il personale di terra. In giornata si svolgeranno altri due scioperi di 4 ore degli assistenti di volo, dalle 10.01 alle 14 e dalle 12 alle 16, a seconda delle sigle che organizzano la protesta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.