Rinnovo ai vertici del Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi”

Maurizio Occhipinti nuovo Presidente. L’Assessore alla Cultura di Gallarate Raimondo Fassa eletto a capo dell’assemblea dei sindaci.

Maurizio Occhipinti è il nuovo Presidente del Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi” che, con capofila la biblioteca civica di Gallarate, favorisce la cooperazione tra 18 biblioteche presenti nell’area gallaratese.
Già consigliere comunale e presidente della commissione consiliare pubblica istruzione a Gallarate nella scorsa legislatura, nonché membro della commissione biblioteca di Gallarate, Occhipinti è stato eletto negli scorsi giorni nell’ambito del rinnovo delle cariche in seno al consorzio. L’assemblea dei sindaci aderenti al consorzio stesso ha altresì provveduto all’elezione della nuova presidenza dell’assemblea stessa, nominando l’assessore alla Cultura del Comune di Gallarate Raimondo Fassa.
Del nuovo consiglio del Sistema bibliotecario “Panizzi” fanno anche parte, in qualità di consiglieri, Loredana Bielli, proposta dai Comuni di Cardano al Campo e Samarate, e Roberto Steffenini, proposto dal Comune di Cairate.
«Con molto entusiasmo mi appresto a lavorare alla presidenza del Consorzio – commenta Occhipinti -. Già in questa prima fase ho trovato collaboratori validi e preparati, a partire dalla coordinatrice del consorzio, Claudia Giussani. Tutte le biblioteche aderenti hanno peculiarità e personale altamente qualificato e credo che in questi anni si possano potenziare attività in collaborazione e sinergia. L’idea è quella di lavorare proprio sull’ampliamento del sistema bibliotecario stesso e sull’ampliamento dell’offerta per il pubblico, nella convinzione che la promozione della lettura, e della cultura in senso più ampio, dai bambini agli adulti, sia fondamentale nella crescita consapevole della società civile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 dicembre 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.